Juventus

Agnelli e il discorso ai dipendenti della Juve: cosa filtra, il messaggio e la reazione dei più giovani

Antonio Parrotto
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Andrea Agnelli scende in campo. Il presidente della Juventus, come dichiarato pubblicamente nella giornata di ieri da Massimiliano Allegri, nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida contro la Salernitana, il numero uno bianconero ha incontrato i dipendenti per parlare del caso plusvalenze.

Con i giocatori aveva già parlato, lo aveva fatto sabato e ieri, il numero uno bianconero ha ritenuto opportuno avere un confronto diretto anche con i dipendenti. C'era anche lo stesso Max Allegri. Un discorso, racconta Tuttosport, durato 8-10 minuti.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Nicolò Campo/GettyImages

Tutti in piedi ad ascoltare il presidente della Juventus che ha parlato guardando tutti negli occhi ed è apparso tranquillo e sereno. Andrea Agnelli, nel suo discorso, avrebbe sottolineato che la Juve non ha nulla da temere e che ha agito seguendo le norme. Inoltre, il numero uno del club juventino avrebbe in particolar modo rassicurato i più giovani, che sarebbero apparsi un po' più turbati per l'argomento, sembrerebbero aver accolto le ultime notizie con più agitazione. A differenza, invece, di chi alla Juventus c’è già da un pezzo e ha fatto una certa abitudine agli attacchi, alle polemiche.

Un pratica, un discorso in linea con il comunicato di sabato: "Juventus sta collaborando con gli inquirenti e con la Consob e confida di chiarire ogni aspetto di interesse degli stessi, ritenendo di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità ai principi contabili e in linea con la prassi internazionale della football industry e le condizioni di mercato".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit