Juventus

De Ligt: "Abbiamo capito cosa bisogna fare per essere la Juve. Rinnovo? Non è il momento"

Antonio Parrotto
Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Matthijs de Ligt, difensore di proprietà della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa per affrontare i temi più caldi alla vigilia del match di Champions League contro il Chelsea. Ecco le sue dichiarazioni.

Matthijs de Ligt
Matthijs de Ligt / Ivan Romano/GettyImages

Approccio diverso Champions-Serie A?
"Non so se è una questione mentale. Alla Juventus è tutto diverso, in Champions abbiamo incontrato squadra che lasciano anche spazio in ripartenza . Mentre le squadre piccole ci lasciano poco spazio".

Atalanta?
"Non ci pensiamo, badiamo a partita dopo partita. Non possiamo andare oltre".

Ritiro?
"Dopo il ritiro abbiamo vinto due volte, questo è più importante. Ora abbiamo uno spirito diverso, per trovare continuità può aiutare stare insieme - riporta calciomercato.com - Abbiamo capito cosa bisogna fare per essere la Juve, dobbiamo essere convinti e dobbiamo morire sul campo, dobbiamo saper soffrire. Contro Fiorentina e Lazio abbiamo ritrovato lo spirito giusto".

Rinnovo?
"Adesso non è il momento, sto pensando solo al campo e alle partite che dobbiamo giocare. In campionato siamo in difficoltà, abbiamo bisogno di giocatori che pensano solo alle partite. Siamo a novembre, in questo periodo conta solo un focus sulla Juventus".

Lukaku?
"Il modo in cui gioca fa la differenza per il Chelsea, ci sia o no cambia anche se resta una delle squadre più forti d'Europa".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit