Juventus

Allegri all'inseguimento di Capello. E Morata vuole battere se stesso

Antonio Parrotto
Massimiliano Allegri e Federico Bernardeschi
Massimiliano Allegri e Federico Bernardeschi / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus affronterà il Cagliari questa sera e proverà a chiudere l'anno con una vittoria per provare a rilanciarsi in chiave quarto posto ma anche alla ricerca di nuovi record (per evitarne altri negativi). La Juventus ha perso solo una volta la partita finale dell'anno solare in Serie A. L'ultima volta è stata proprio l'anno scorso con il ko interno per 3-0 contro la Fiorentina e non ne perdono 2 consecutive all'ultima dell'anno dal 1992 (furono tre in quel caso).

La Juventus, inoltre, ha vinto le ultime cinque sfide in casa contro il Cagliari in campionato, segnando 16 reti e subendone solo una. I bianconeri sono andati a segno in tutte le ultime 22 partite casalinghe contro i rossoblù in Serie A.

Alvaro Morata
Alvaro Morata / Nicolò Campo/GettyImages

Stando a quanto riferito da Opta, Massimiliano Allegri ha messo nel mirino Fabio Capello, ex allenatore bianconero. Infatti, in caso di vittoria Massimiliano Allegri potrebbe eguagliare Fabio Capello come numero di vittorie da allenatore in Serie A (252, spareggi esclusi), con più di 40 presenze in panchina in meno. Occhio poi all'attaccante Morata: dopo i gol realizzati contro Bologna e Venezia, Alvaro cerca la terza rete consecutiva in Serie A. In campionato l'attaccante spagnolo non ci riesce dal novembre 2019, quando vestiva la maglia dell'Atletico Madrid.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit