Juventus

Allegri-Chiesa: il grosso equivoco. Fede a scuola da Max, prime lezioni memorizzate

Antonio Parrotto
Federico Chiesa
Federico Chiesa / Gabriele Maltinti/Getty Images
facebooktwitterreddit

Chiesa e De Ligt decisivi. Proprio loro. I due 'giovani' non più giovani 'bacchettati' da Massimiliano Allegri nei giorni scorsi e schierati titolari nella sfida contro lo Spezia. Si è parlato tanto della parole del tecnico della Juventus nei confronti di De Ligt ma soprattutto Chiesa.

Si è parlato anche del rapporto tra i due che non sarebbe decollato ma secondo ilbianconero.com non è così. C'è un grosso equivoco probabilmente sulla presunta distanza tra Allegri e Chiesa: il tecnico non vuole snaturare Federico.

Federico Chiesa
Federico Chiesa / Gabriele Maltinti/Getty Images

Ovviamente il tecnico vuole ottenere il massimo dal suo calciatore, probabilmente il più in vista insieme a Paulo Dybala. Ma non solo, vorrebbe aiutarlo a migliorare, vorrebbe aggiungere nuove visioni al giocatore che non può limitarsi solo al dribbling e allo strappo. Vuole aumentare le sue capacità di gestione della palla ma anche della partita, renderlo illimitato e non limirarlo. la sostanziale differenza tra un diamante sgrezzo e uno sgrezzato. E stavolta Chiesa ha risposto o comunque ha dato un primo segnale importante al suo allenatore e non solo. Un grandissimo gol ma anche una crescita costante all'interno della gara, con un ruolo fondamentale nella rimonta finale. Proprio come voleva Allegri.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit