Inter

Sanchez si prende l'Inter: i nerazzurri meditano sul futuro del cileno

Andrea Gigante
Alexis Sanchez
Alexis Sanchez / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il supergol segnato alla Roma l'ha fatto balzare sulle prime pagine dei giornali, ma la verità è che Alexis Sanchez dà il suo contributo ogni volta che viene chiamato in causa.

Ormai il cileno è un titolare aggiunto, un jolly capace di decidere una partita anche giocando per una decina di minuti. Di calciatori con la classe del Niño Maravilla ce ne son pochi in giro ed è per questo che in Via della Liberazione si stanno interrogando sul suo futuro.

Alexis Sanchez
Alexis Sanchez / Jonathan Moscrop/GettyImages

Fino a qualche mese fa, Sanchez era dato per sicuro partente. Era certo che a giugno sarebbe arrivata la risoluzione contrattuale e che, con una stretta di mano, l'ex Barça e i nerazzurri avrebbero preso altre strade. Tuttavia, le ultime uscite stagionali l'hanno messo in mostra e, complice l'infortunio di Correa, il cileno è entrato in pianta stabile nelle rotazioni di Simone Inzaghi che potrebbe addirittura lanciarlo dal 1' nella gara di andata contro il Liverpool.

L'ingaggio di Alexis Sanchez è pesante, 7 milioni di euro a stagione, una cifra che - stando a quanto detto da calciomercato.com - l'Inter non può sopportare ancora a lungo. Se si dovesse optare per la rescissione, i nerazzurri dovrebbero però prendere un'altra punta e di conseguenza spenderebbe altri soldi. Converrebbe dunque rinunciare a un giocatore di qualità come il Niño Maravilla per prenderne un altro ugualmente costoso ma dal rendimento incerto?

Ad Appiano Gentile si fanno i conti in tasca, nel frattempo Sanchez continua a regalare lampi della sua classe.


 Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit