Inter

Antonello: "Facchetti patrimonio dell'Inter. Scudetto conquistato, vogliamo continuare il percorso"

Niccolò Mariotto
Alessandro Antonello
Alessandro Antonello / Pier Marco Tacca/Getty Images
facebooktwitterreddit

In occasione della consegna dei Giacinto Facchetti Awards ieri sera a Milano, Alessandro Antonello ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa presente lì sul posto: di seguito le parole del CEO dell'Inter.

Alessandro Antonello
Alessandro Antonello / Emilio Andreoli/Getty Images

GRANDE EMOZIONE - "Vorrei dire che sono emozionato, essere qui stasera è il coronamento di un sogno per me che sono interista. Dopo tanti sforzi e tanto duro lavoro, ricevere questo premio è un onore a titolo personale. Vorrei ringraziare tutti voi perché è un riconoscimento a tutte le persone che lavorano all'Inter. Io sono nato a Tradate, ma vivevo e vivo a Bergamo e vorrei raccontarvi un aneddoto: spesso capitava di vedere passeggiare Giacinto in città, lì capivi la sua statura non solo di atleta ma di uomo".

IL RICORDO DI FACCHETTI - "Tutte le persone che lavorano all'Inter ricordano con calore l'esempio di Giacinto, il nostro Settore Giovanile si allena in un certo sportivo a lui intitolato. Era un galantuomo, una cosa rara al giorno d'oggi. Aveva la virtù di essere silenzioso, è un patrimonio dell'Inter per noi e per le future generazioni".

PERCORSO VINCENTE - "Siamo riusciti a coronare il sogno di vincere lo Scudetto dopo 10 anni, ci auguriamo che questo percorso sportivo possa continuare".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit