Inter

Eriksen torna a Milano. Dai nuovi esami cardiaci all'assicurazione in mano all'Inter: i dettagli

Stefano Bertocchi
Christian Eriksen
Christian Eriksen / Marco Canoniero/Getty Images
facebooktwitterreddit

Christian Eriksen è pronto a riabbracciare (anche se non si sa ancora per quanto) il mondo Inter. Da oggi in poi, infatti, ogni momento può essere quello del ritorno a Milano del danese, protagonista del grande spavento con l'arresto cardiaco durante l'Europeo e il conseguente intervento al cuore. L'ex Tottenham è comunque atteso alla Pinetina, dove conoscerà il nuovo allenatore Simone Inzaghi di persona, saluterà i compagni di squadre e poi si sottoporrà alle visite mediche approfondite che faranno chiarezza sul suo futuro agonistico in Italia.

Christian Eriksen
Christian Eriksen / Marco Canoniero/Getty Images

Eriksen ripeterà esattamente tutti gli esami cardiologici a cui si è sottoposto a Copenaghen dopo l’arresto cardiaco e - precisa La Gazzetta dello Sport - proverà a chiarire se la miocardite che ha generato il malore è stata di natura infettiva o meno. "Il danese spera ovviamente che questi esami accertino la natura infettiva del problema, che poi ha portato all'installazione del defibrillatore sottocutaneo. Se così fosse, infatti, il centrocampista avrebbe almeno una chance di tornare a giocare nel campionato italiano" si legge.

E poi c'è il lato economico della vicenda, con la FIFA che garantisce una copertura sullo stipendio fino a 7,5 milioni di euro lordi per un’inattività che duri al massimo 365 giorni. L'Inter ha inoltre stipulato una polizia assicurativa sul valore del cartellino del giocatore: Eriksen che pesa sul bilancio circa 18 milioni di euro e secondo la rosea "l’assicurazione in mano al club copre quella cifra quasi per intero".


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit