Inter

Inter, Inzaghi: "Contento per Correa, ci darà soddisfazioni. Mercato? Il club è stato chiaro"

Alessio Eremita
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la vittoria ottenuta contro il Verona per 3-1. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore dell'Inter.

INTERVALLO - "La squadra ha avuto un buon approccio, poi abbiamo subito il gol e siamo stati poco mobili. Non bisogna però guardare i demeriti della propria formazione, ma anche i meriti dell'avversario. Alla squadra ho chiesto lucidità, siamo stati bravi a pareggiare subito e rimontare il risultato con due gol molto belli".

CORREA - "Sono molto contento per lui. È un giocatore che ancora non ha fatto vedere il suo meglio. Ha tecnica, velocità, tiro, potenza. È giusto che si goda questa doppietta all'esordio, ci darà grandi soddisfazioni".

Joaquin Correa
Joaquin Correa / Emmanuele Ciancaglini/Getty Images

MERCATO - "Hakimi non l'ho visto allenarsi, sappiamo che tipo di giocatore sia. Lukaku l'ho allenato un settimana, è devastante e nel pieno della sua maturità. La società è stata bravissima perché in 15 giorni mi ha messo a disposizione Dzeko, Correa, Dumfries. Sono stati subito chiari con me, bisognava mettere in sicurezza il club. Ho una rosa forte e sono fiducioso, ho trovato grande disponibilità da parte dei ragazzi e ho capito perché l'anno scorso hanno raggiunto grandi traguardi".

VIDAL - "Per un allenatore è il massimo avere tanti calciatori pronti. I giocatori devono capire che tutti sono importanti, Arturo è entrato bene, come Dimarco, Sensi, Correa. Avevamo un problema con Brozovic che ha subito una distorsione, Vidal è entrato alla grande".

DZEKO E LAUTARO - "Sono andati bene. Magnani e Gunter li hanno fatti soffrire, ma hanno reagito bene. Lautaro ha avuto un problema dopo la Copa America, oggi è stato determinante. Dzeko è sempre stato un riferimento, non dimentichiamo che ci manca anche Sanchez. Per noi è importante al pari degli altri".

SCUDETTO POSSIBILE DOPO L'ADDIO DI CR7 - "Lukaku e Cristiano Ronaldo lasciano un vuoto nel nostro campionato. I campioni vanno, speriamo ne tornino altri in Serie A. Deve rimanere la competitività per vincere le partite".


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit