Inter

Barella al centro dell'Inter: la strategia nerazzurra per blindare il centrocampista

Omar Abo Arab
Nicolò Barella
Nicolò Barella / Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Nicolò Barella è arrivato all'Inter nell'estate 2019, quando per strapparlo al Cagliari (e all'inserimento della Roma all'ultimo minuto) Beppe Marotta versò quasi 50 milioni di euro al club di Tommaso Giulini. Un acquisto giudicato troppo esoso da qualcuno, smentito da subito dalle grandi prestazioni del centrocampista classe 1997 divenuto in poco tempo uno degli intoccabili dell'allora tecnico Antonio Conte.

Nicolo’ Barella, Andrea Cambiasso
Barella in azione contro il Genoa / Marco Luzzani/Getty Images

Di cose ne sono cambiate in questi due anni, dal tecnico (ora è Simone Inzaghi) ad alcuni giocatori, ma non l'ottimo rendimento di Barella, che nel frattempo si è conquistato anche la Nazionale azzurra da protagonista. Prestazioni che gli sono valse la promessa di un adeguamento da parte dell'Inter, nonostante le note problematiche economiche, anche per blindarlo dai possibili assalti di mercato: il folletto sardo guadagna circa 2,5 milioni di euro fino al 30 giugno 2024 e secondo quanto rivelato da calciomercato.com la dirigenza nerazzurra non solo adeguerà l'ingaggio di Barella, ma lo metterà ancora di più al centro del progetto. Tanto che nei pensieri dell'Inter, il centrocampista, potrebbe diventare il proprietario della fascia da capitano, al momento saldamente sul braccio di Samir Handanovic.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit