Serie A

Genoa-Roma 0-2: Felix Afena gela il Ferraris, tre punti pesanti per i giallorossi

Alessio Eremita
L'esultanza di Bove e Felix Afena
L'esultanza di Bove e Felix Afena / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Roma dimentica le due sconfitte consecutive e si riappropria del quinto posto in classifica grazie al 2-0 rifilato al Genoa. A decidere la sfida valevole per la tredicesima giornata di Serie A è Felix Afena, attaccante classe 2003 autore di una doppietta da urlo negli ultimi 12' di partita. Male il debutto di Shevchenko sulla panchina rossoblù: i liguri restano inguaiati nella lotta per non retrocedere.

La chiave tattica di Genoa-Roma

Il Genoa prepara la partita su difesa e contropiede, ma è la Roma a prendere in mano le redini del gioco. Zero sofferenza per la squadra di Mourinho, che spreca tanto e trova la vittoria solamente nel finale, grazie all'ingresso del classe 2003 Felix Afena.

L'episodio della partita Genoa-Roma

Il primo è sicuramente quello relativo al gol annullato a Mkhitaryan, il cui tiro verso la porta di Sirigu è favorito da un tocco con la mano di Abraham. E poi l'ingresso in campo di Felix, che risolve il match con due giocate di prestigio.

Il migliore in campo di Genoa-Roma: Felix Afena, voto 8

Felix Afena è il man of the match. Entra, segna una doppietta e fa volare la Roma al quinto posto in classifica. Bellissimo il secondo gol con cui chiude il risultato: conclusione dalla lunga distanza che si infila nell'angolino alla sinistra di Sirigu.

Il tabellino di Genoa-Roma

Marcatori: 82′ 90'+4' Felix Afena.

GENOA (3-5-2): Sirigu; Biraschi, Masiello, Vasquez; Sabelli (83' Ghiglione), Sturaro, Badelj, Rovella, Cambiaso; Pandev (63′ Hernani), Ekuban. Allenatore: Shevchenko.

ROMA (4-4-2): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Kumbulla (87′ Smalling), Ibanez; El Shaarawy, Pellegrini, Veretout, Mkhitaryan; Shomourodov (75′ Felix Afena), Abraham. Allenatore: Mourinho.

ARBITRO: Irrati di Pistoia.

AMMONITI: Cambiaso, Veretout, Sabelli.

Le pagelle di Genoa-Roma

Rovella 6 - È l'unica luce del Genoa in una serata uggiosa. Fa quel che può: tiene palla e smista qualche pallone invitante che, però, i compagni non sfruttano a dovere.

Masiello 6 - Sufficienza piena per l'ex Atalanta, solido in ogni intervento difensivo. Qualche volta si lascia scappare El Shaarawy, ma per la differenza di velocità è normale.

Sabelli 5 - Costantemente in difficoltà sulla fascia contro El Shaarawy, viene sostituito nel finale da Ghiglione ma la sua esperienza, questa sera, non si è vista.

Mkhitaryan 7,5 - Disputa una delle migliori partite della sua stagione. È decisivo in ogni circostanza, realizza anche il gol del momentaneo 1-0, poi annullato dall'arbitro per un tocco con la mano di Abraham.

Abraham 5 - Impalpabile per tutta la durata del match, gioca pochi palloni e rovina la festa a Mkhitaryan con quel tocco di mano sul tiro dell'armeno.

Shomurodov 5 - Si becca i fischi degli ex tifosi ma non reagisce: l'attaccante uzbeko si divora due gol sotto la porta rossoblù.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit