Milan

La moviola di Fiorentina-Milan 4-3, Guida in controllo: non c'era rigore su Saponara. Gli episodi

Antonio Parrotto
Saponara in azione contro il Milan
Saponara in azione contro il Milan / CPS Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Positiva la prestazione dell'arbitro Marco Guida in Fiorentina-Milan 4-3. L'arbitro campano è stato infatti promosso dalle moviole della Gazzetta dello Sport e anche del Corriere dello Sport. Corrette le decisioni prese nelle due aree di rigore.

Ecco la moviola della Gazzetta. Guida conduce una gara intensa ma le prime due (e uniche) ammonizioni arrivano al 95’: significa lasciar giocare e non “drammatizzare” i contatti di gioco. Detto che, prima, ci sarebbero potuti stare due gialli (Saelemaekers su Biraghi al 7’ pt, Kjaer sul tallone sinistro di Vlahovic), va anche sottolineato che arbitro (sempre ben posizionato) e assistenti hanno avuto vedute nette, giuste e rapide. Il dettaglio: al 4’ viene annullato un gol a Ibra per (reale) fuorigioco. Corretto l’1-0 della Fiorentina nato da due corner consecutivi: sullo sviluppo del primo, Kessie chiede una interferenza di mano di Vlahovic che colpisce di testa in area, ma la palla non viene intercettata dal braccio del viola; su cross da destra (44’) Torreira respinge in area col petto; al 18’ s.t., Odriozola incrocia la gamba di Leao in area ma il contatto è casuale: il viola fra l’altro guarda avanti, la palla; al 32’ s.t. Saponara entra in area milanista ed è poi la sua gamba sinistra a dar vita al contatto con la destra di Messias: il Var fa un silent-check ma ancora una volta lascia “viva” la decisione sul campo (con valutazioni di dinamica e intensità) dell’arbitro.

Pierre Kalulu, Riccardo Saponara
Pierre Kalulu, Riccardo Saponara / CPS Images/GettyImages

Questa la moviola del Corriere dello Sport. Solida partita per l’internazionale Guida, diversi episodi, tutti letti nella giusta maniera, con il VAR (Massa) solo in copertura-ombra. L’interpretazione degli episodi in area di rigore è coerente con il metro di giudizio, l’unico caso spinoso (Terracciano su Brahim Diaz) viene annullato dal... fuorigioco. Guida la porta a termine con due gialli (reciproche scorrettezze fra Castrovilli e Theo Hernandez) e 16 falli fischiati. 

DUBBIO, MA...: Brahim Diaz servito da Ibrahimovic di testa, entra in area, viene affrontato da Terracciano in uscita, sembra ci sia un contatto sul piede destro (le immagini non aiutano), ma l’assistente numero due, Vono, segnala il fuorigioco: netto, tutto quello che succede dopo evapora, arbitro e VAR possono stare tranquilli. 

FUORIGIOCO - Gol annullato a Ibra: giusto, in offside (oltre Odriozola) al momento del tocco di Brahim Diaz. 

NO RIGORE: Odriozola passa dietro Leão, che va giù, un attimo prima Giroud aveva tamponato Venuti, Guida fa proseguire, ritenendo non punibili entrambi gli episodi. Dall’altra parte, anche Saponara cade in area, sul corpo a corpo con Messias, è lui che va con il piede destro ad agganciare la gamba sinistra dell’avversario. 

VAR: Massa 6 Non deve dannarsi l’anima, alla fine meglio così. 


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit