Atalanta

Atalanta, Gasperini: "La partita col Manchester United non è decisiva. Cristiano Ronaldo? Dico una banalità"

Alessio Eremita
Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / SERGEI SUPINSKY/GettyImages
facebooktwitterreddit

Gian Piero Gasperini è intervenuto in conferenza stampa per analizzare il match di Champions League contro il Manchester United, valevole per la quarta giornata della fase a gironi.

Ecco le dichiarazioni dell'allenatore dell'Atalanta:

MANCHESTER UNITED - “Si tratta di una gara importantissima solo in caso di successo, gli altri risultati lascerebbero le cose così ma noi dobbiamo fare sei punti per avere la matematica certezza di superare il turno. Per questo penso che non sia decisiva ma molto importante. Domani sarà una partita totalmente diversa dall’andata, ci rimane la personalità con cui abbiamo giocato là, in un stadio strapieno abbiamo tenuto il campo con momenti buoni.

Una gara che rimarrà per come l'abbiamo interpretata, ma domani sarà un altro tipo di partita e dobbiamo essere pronti ad affrontare il Manchester. E' una squadra di valore. Solskjaer sta cercando equilibri migliori, nella fase iniziale ha pagato qualcosa in più ma è capace di imprese e di risultati eclatanti, come è stato contro di noi. Hanno tanti giocatori alla ricerca degli equilibri migliori, non toglie nulla alla loro potenzialità".

SOLSKJAER - “L'anno scorso ha fatto qualcosa di straordinario con un lavoro di alto livello, sta cercando la continuità della squadra, sono convinto che arriverà a trovare gli equilibri giusti portando lo United in alto sia in Champions che in Premier”.

PRECEDENTI CON LE INGLESI - "City e Liverpool, quando le abbiamo incontrate, esprimevano il loro massimo valore, sono squadre organizzate e consolidate. Il Manchester invece si sta costruendo e ha ancora alcune cose da definire ma ha un potenziale notevole, passa da una sconfitta a una vittoria eclatante anche se ciò non toglie nulla alle sue potenzialità".

INFORTUNATI - "Palomino e Demiral non hanno problemi, Djimsiti si allena con la squadra regolarmente e sta migliorando ma non muove l'avambraccio con disinvoltura, questo lo condiziona un po’ se dovesse cadere. Non è ancora in condizione di giocare, almeno domani, ma è un'evoluzione veloce. Toloi tornerà dopo la sosta, Pessina è vicino ma non so per Cagliari anche se è quasi guarito.

Gosens sta procedendo molto bene, purtroppo gli infortuni all’inizio di questo ciclo sono importanti e salti diverse gare, questo però ci ha permesso di recuperare adattabilità e voglia di fare, la squadra ha reagito benissimo, sta tornando la motivazione e la compattezza giuste per la stagione”.

Marten De Roon, Luis Muriel
Marten de Roon, Luis Muriel / Emilio Andreoli/GettyImages

MURIEL - "Lo vedo molto bene".

DIFESA - "Adesso abbiamo qualche alternativa, dall' inizio o a gara in corso, tra oggi e domani è un’opportunità da valutare se de Roon verrà schierato ancora arretrato”.

CRISTIANO RONALDO - "Sotto l’aspetto tecnico Ronaldo è un giocatore straordinario ma dirlo è una banalità, questo è riconosciuto da tutti. Si tratta di una macchina da gol incredibile, ha portato al nostro campionato un valore aggiunto e mi è dispiaciuto il suo trasferimento in Inghilterra. Spero che in Italia arrivino i giocatori migliori, anche se ci sarebbe costato qualche gol in più contro”.

SERIE A E CHAMPIONS LEAGUE - "In ogni partita il divario tra le prime e le altre è molto piccolo, in campionato, ma non è paragonabile alla difficoltà delle gare di Champions. Può essere un privilegio giocare questo tipo di partire, è un test di adattamento che in campionato ci deve per forza essere utile”.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit