Nazionale

Turchia-Italia 2-3: Raspadori e Cristante danno il via alla rinascita azzurra

Andrea Gigante
Turchia - Italia
Turchia - Italia / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dimenticare la sconfitta di Palermo e la mancata qualificazione ai Mondiali era impossibile, ma stasera l'Italia aveva almeno il compito di ripartire. Infatti, nella piovosa sera di Konya gli Azzurri sconfiggono la Turchia con un netto 3-1, aggiudicandosi un'amichevole che non aveva una posta molto alta in palio.

La partita inizia però male per la Nazionale che passa in svantaggio dopo neanche 5 minuti. Tutto parte da un'azione sulla destra, dove Under riceve palla e punta Chiellini. Tutti si aspettano un dribbling a rientrare e invece l'ex Roma va sul fondo e calcia con il destro. Il tiro non è irresistibile, ma la palla finisce in rete grazie a un colpevole Donnarumma che si lascia bucare sotto le gambe.

La squadra di Roberto Mancini non demorde e poco dopo la mezzora trova il gol del pareggio grazie a Cristante, bravo nel girare di testa un cross al bacio di Biraghi direttamente da calcio di punizione. Il definitivo sorpasso arriva quattro minuti più tardi, quando Tonali approfitta di un errore del portiere turco in fase di impostazione e serve Raspadori che in area di rigore non può sbagliare.

Nel secondo tempo, l'attaccante del Sassuolo si ripete quando con una sua zampata pone fine a una fitta mischia in area di rigore. Quando l'Italia sembra in pieno controllo della gara, la Turchia accorcia le distanze con il neoentrato Dursun che ribadisce in porta il pallone dopo un'altra indecisione di Donnarumma. Il portiere del PSG si prende una piccola rivincita quando con un grande intervento neutralizza un colpo di testa dello stesso centravanti turco.

Giacomo Raspadori, Sandro Tonali
Gli Azzurri / Claudio Villa/GettyImages

Il tabellino di Turchia-Italia

TURCHIA (3-4-2-1): Bayindir; Kabak (9' Ayhan), Demiral, Soyunku; Muldur, Tokoz (63' Ozkan), Calhanoglu (78' Antanalyali), Yilmaz (63' Kutlu); Ünder, Akturkoglu (63' Dursun); Unal (78' Sinik). CT: Kuntz.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; De Sciglio, Acerbi, Chiellini (77' Bastoni), Biraghi; Pessina (77' Sensi), Cristante (77' Locatelli), Tonali; Zaniolo (46' Zaccagni), Scamacca (88' Belotti), Raspadori (89' Bonucci sv). CT: R. Mancini.

ARBITRO: Enea Jorgji (ALB).

RETI: Under (4'), Cristante (35'), Raspadori (39', 69'), Dursun(83')

AMMONIZIONI: Zaniolo (45+1), Muldur (86')

FBL-TUR-ITA-FRENDLY
Giacomo Raspadori / OZAN KOSE/GettyImages

Le pagelle degli Azzurri

Donnarumma 5; De Sciglio 6, Acerbi 5.5, Chiellini 5.5 (Bastoni sv), Biraghi 6.5; Pessina 6 (Sensi sv), Cristante 7 (Locatelli sv), Tonali 6.5; Zaniolo 5.5 (Zaccagni 5.5), Scamacca 6 (Belotti sv), Raspadori 8 (Bonucci sv).

Raspadori 8 - L'Italia arrivava alla sfida con la Turchia con una grave difficoltà a fare gol. Stasera però ci ha pensato il bomber del Sassuolo a risolvere i problemi degli Azzurri sotto porta. La sua doppietta ci fa ben sperare per il futuro;

Cristante 7 - Garantisce maggiore fisicità rispetto a Jorginho ma non disdegna qualche buon passaggio. La sua incornata è il mattone di partenza per il nuovo ciclo della Nazionale;

Tonali 6.5 - Tanta grinta, tanta fisicità e soprattutto un'intelligenza calcistica fuori dal comune. Siamo certi che d'ora in poi il centrocampista del Milan diverrà un punto fisso nell'Italia;

Donnarumma 5 - Il portiere del PSG non è tranquillo e si vede. Dopo 5' si fa trafiggere da un tiro che il miglior Donnarumma avrebbe neutralizzato senza neanche buttarsi. Poi rischia su un rilancio, colpendo l'attaccante avversario. Colpevole anche sul gol del 2-3 della Turchia.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit