Champions League

Tuchel: "Non siamo i favoriti. CR7? Ogni squadra è più debole senza di lui"

Alessio Eremita
Thomas Tuchel
Thomas Tuchel / Catherine Ivill/Getty Images
facebooktwitterreddit

Thomas Tuchel, allenatore del Chelsea, ha analizzato i temi principali del match di Champions League contro la Juventus. Le sue dichiarazioni in conferenza stampa.

JUVENTUS - "Abbiamo rispetto per la loro qualità e la loro tradizione: sarà una partita difficile, ma abbiamo fiducia nelle nostre qualità".

ASSENZE - "Kanté è positivo al Covid ed è in quarantena, non si è allenato. Non ci sono Pulisic, Mount e James: Reece sente ancora dolore, non ci sarà".

MANCHESTER CITY - "Siamo stati passivi contro il Manchester City, la scelta del piano difensivo è stata mia. Non era il piamo giocare come abbiamo fatto, ma ci sono tanti aspetti che non mi sono piaciuti. La scelta del sistema ci ha portati a fare questi errori, ma possiamo giocare meglio di così: il miglior modo per difenderci è avere la palla e poi pressare quando ce l'hanno loro".

Timo Werner
Chelsea / James Williamson - AMA/Getty Images

ASPETTATIVE - "Difficile essere visti come un underdog quando hai vinto il titolo, abbiamo vinto non essendo favoriti e siamo andati in fiducia partita dopo partita, migliorando. Ora è facile considerarci favoriti e dobbiamo accettarlo, abbiamo vinto. Non siamo favoriti, però abbiamo mostrato a tutti le nostre capacità. Dobbiamo giocare liberi dalle aspettative ed essere realisti: gli standard sono alti anche per noi, le performance arrivano passo dopo passo e con esse i risultati".

KANTE' - "Siamo un riflesso della società. E' libertà dei calciatori scegliere se vaccinarsi o no: dobbiamo accettarlo, quello che possiamo dire è che la situazione è lontana dall'essere finita. Dobbiamo stare attenti, la pandemia non è finita".

CRISTIANO RONALDO - "Lo dirà il tempo, ma ogni squadra è più debole senza Cristiano. Lo dimostra ogni volta che è in campo, in Premier League e in Champions. Hanno perso un grande campione e una grande personalità, ma puoi essere una grande squadra e vincere anche senza di lui. E lo sono: hanno esperienza, talento, una grande rosa con profondità e un allenatore di qualità. Hanno dna vincente, mentalità vincente: è la prima volta che gioco contro la Juve, affronterò una squadra del nostro livello e queste sfide ci rendono una squadra migliore".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit