Serie A

Tra conferme, dubbi e addii: il punto sugli allenatori della Serie A 2022/23

Andrea Gigante
Serie A
Serie A / Gabriele Maltinti/GettyImages
facebooktwitterreddit

Giugno non è ancora iniziato, ma c'è un particolare tipo di calciomercato che ha già preso il via. Parliamo di quello degli allenatori, che col passare del tempo diventano sempre più fondamentali per l'andamento esaltante o deludente di una squadra.

Per programmare le strategie da adottare nel mercato in entrata e in uscita, ogni società provvede a confermare il proprio tecnico o a trovarsene uno nuovo con largo anticipo, ma capita spesso di vedere alcuni allenatori ancora in bilico a questo punto della stagione.

Andiamo allora a fare il punto sulla situazione delle 20 panchine della Serie A 2022/23.

Confermati

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi / Simone Arveda/GettyImages

Nonostante la mancata vittoria dello Scudetto, le strade dell'Inter e di Simone Inzaghi sono destinate a proseguire. La Coppa Italia e la Supercoppa portate a casa sono bastate alla società nerazzurra per proporgli il rinnovo di contratto che potrebbe essere annunciato a giorni.

Confermatissimo anche Stefano Pioli, vero e proprio condottiero del Milan verso lo Scudetto. Da Massimiliano Allegri ci si aspettava una stagione diversa, invece la Juventus ha terminato l'anno senza alzare nemmeno un trofeo. La dirigenza bianconera non ha però dubbi: sarà ancora lui a sedere in panchina.

Dopo il successo in Conference League, ci ha pensato lo stesso José Mourinho a tranquillizzare i tifosi. Lo Special One ha infatti annunciato nell'intervista post-Feyenoord che sarà l'allenatore della Roma anche il prossimo anno. Nel 2022/23 andranno allora in scena altri confronti con Maurizio Sarri che, dopo una stagione altalenante, ha ancora piena fiducia da parte della Lazio.

Anche Napoli e Fiorentina proseguiranno sulla stessa rotta. Nonostante la lotta Scudetto abbandonata troppo presto, il presidente De Laurentiis ha garantito che sarà ancora Luciano Spalletti la guida dei partenopei. Stesso discorso per i viola che, dopo essere tornati in Europa, si aspettano un salto di qualità da parte di Vincenzo Italiano.

Visto l'ottimo lavoro svolto sulle rispettive panchine, sono stati confermati anche Alessio Dionisi (Sassuolo), Ivan Juric (Torino) e Siniša Mihajlović (Bologna). Infine, il Lecce ha già annunciato il rinnovo di Marco Baroni fino al 2024.

In dubbio

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini / Marco Canoniero/GettyImages

Sebbene l'ad Luca Percassi abbia annunciato che Gian Piero Gasperini sarà l'allenatore dell'Atalanta anche il prossimo anno, il tecnico di Grugliasco non ne sembra fortemente convinto e non sono da escludere colpi di scena.

È incerta anche la permanenza di Aurelio Andreazzoli, che nei prossimi giorni incontrerà la dirigenza dell'Empoli per discutere il suo futuro. Qualora le strade dovessero separarsi, il presidente Corsi ha già in mente i nomi dei possibili sostituti: Luca Gotti o Paolo Zanetti.

Il Monza ha conquistato la promozione in Serie A solo da pochi giorni e tutti, dalla società al tecnico Giovanni Stroppa, sono ancora presi dai festeggiamenti. A breve però Adriano Galliani annuncerà chi sarà l'allenatore per il primo anno in massima serie dei brianzoli.

Dopo l'incredibile salvezza strappata all'ultima giornata, la Salernitana non ha ancora trovato l'accordo per il rinnovo di Davide Nicola. Il tecnico vorrebbe un biennale, mentre i granata non vorrebbero andare oltre un contratto annuale. Dagli addetti ai lavori filtra ottimismo, questo matrimonio è destinato ad andare avanti.

In bilico invece la panchina di Marco Giampaolo. Il raggiungimento della salvezza ha fatto scattare il rinnovo biennale previsto dal suo contratto, ma la Sampdoria non è affatto contenta del rendimento dei blucerchiati e potrebbe nominare un nuovo manager.

Addii già certi

Igor Tudor
Igor Tudor / Nicolò Campo/GettyImages

Al termine di una stagione esaltante conclusa al nono posto in classifica, l'Hellas Verona ha già annunciato che il prossimo anno non ci sarà più Igor Tudor in panchina. Alcune indiscrezioni parlano di una divergenza di vedute tra la società e il tecnico, che avrebbe chiesto dei rinforzi sul mercato per confermare quanto di buono fatto nel 2021/22. A breve gli scaligeri riveleranno il nome del nuovo tecnico che, salvo sorprese, sarà Gabriele Cioffi, da poco liberatosi dall'Udinese.

I friulani dovranno allora ingaggiare un altro allenatore e, secondo diverse testate, hanno scelto di affidarsi ad Andrea Sottil, il quale però, prima di firmare il nuovo contratto, dovrà rescindere con l'Ascoli. La soluzione si troverà in tempi brevi.

Un altro addio già annunciato è quello di Fabio Pecchia, fautore del ritorno in Serie A della Cremonese e promesso sposo del Parma. Il nome che piace di più ai grigiorossi è quello di dell'allenatore del Perugia Massimiliano Alvini.

Ai titoli di coda anche l'esperienza di Thiago Motta allo Spezia. L'italo-brasiliano ha trascinato i liguri verso una salvezza tutto sommato tranquilla e adesso vorrebbe proseguire la sua carriera altrove. In pole per sostituirlo c'è Francesco Farioli.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit