Juventus

Torna #Allegriout ma la Juve non ha intenzione di cambiare. Per due buone ragioni

Antonio Parrotto
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Maurizio Lagana/GettyImages
facebooktwitterreddit

Grandi critiche sulla Juventus dopo l'ennesima mancata vittoria stagionale contro una 'piccola'. Anche il Venezia di Paolo Zanetti ha fermato la Vecchia Signora. E i tifosi bianconeri non l'hanno presa bene. Sui social è tornato l'hashtag #AllegriOut.

Accolto come un eroe, come colui che avrebbe dovuto riportare la squadra agli antichi fasti dopo gli anni con Sarri e con Pirlo, il tecnico livornese non ha convinto la piazza e più volte ritrovato nella lista dei principali colpevoli delle prestazioni negative della Juventus.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Maurizio Lagana/GettyImages

Stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport però, non è prevista alcuna separazione tra Allegri e la Juventus. Max infatti non è considerato in bilico, nonostante, almeno sin qui, abbia fatto peggio dei due predecessori appena citati.

Ci sono almeno due motivi per tutto questo: da una parte nell'ambiente bianconero c'è la ragionevole convinzione che cambiare allenatore ogni anno non sia la strada giusta, inoltre, anche se ci fossero dei pensieri diversi, la situazione contrattuale gioca a favore di Max, che ha firmato per 4 anni con un ruolo da semi-dirigente.

Dunque, niente rivoluzione sulla panchina bianconera. Nessun dubbio in casa Juventus: avanti ancora con Massimiliano Allegri!


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit