Serie A

La Top 11 dell'8ª giornata di Serie A 2021/22

Andrea Gigante
Top 11 - 8ª giornata Serie A / 90min Italia
Top 11 - 8ª giornata Serie A / 90min Italia / Insidefoto/GettyImages
facebooktwitterreddit

Con il match del monday night tra Venezia e Fiorentina possiamo definitivamente archiviare l'8ª giornata di Serie A. È stato un turno molto interessante, che ha visto la conferma di Napoli e Milan, ma anche la caduta di Inter e Roma rispettivamente contro Lazio e Juventus.

Andiamo a vedere allora la formazione ideale dell'ottava giornata di campionato:

1. Wojciech Szczesny (Juventus)

Rodrigo Bentancur, Federico Chiesa, Wojciech Szczesny, Giorgio Chiellini
Wojciech Szczesny / Nicolò Campo/GettyImages

Con il rigore parato a Veretout, Szczesny difende il gol di vantaggio che ha poi portato la Juve a battere la Roma. Grazie a quell'intervento, il portiere polacco ha definitivamente spazzato via ogni critica sul suo conto.

2. Ridgeciano Haps (Venezia)

Ridgeciano Haps, Josè Maria Callejon
Ridgeciano Haps / Maurizio Lagana/GettyImages

Alla sua prima apparizione in Serie A, Haps ha impressionato tutti. Con tanta corsa e continue sovrapposizioni, il difensore del Suriname si è imposto come una delle sorprese più piacevoli di questa 8ª giornata. Continueremo a tenerlo d'occhio.

3. Johan Vásquez (Genoa)

Genoa Cfc v Us Sassuolo - Serie A
Johan Vásquez / Getty Images/GettyImages

L'incornata del centrale messicano porta un punto prezioso al Genoa di Ballardini. La partita sembrava ormai pendere dalla parte del Sassuolo, ma il colpo di testa di Vàsquez fissa il punteggio sul 2-2.

4. Martin Càceres (Cagliari)

Martin Caceres
Martin Càceres / Enrico Locci/GettyImages

Nel deludente avvio di stagione del Cagliari, Càceres è stato uno dei più bersagliati dai tifosi. Dall'alto della sua grande esperienza, il difensore uruguaiano ha mandato un chiaro segnale ai suoi detrattori: ottima prestazione e splendido gol da fuori area nella sfida contro la Samp.

5. Felipe Anderson (Lazio)

Felipe Anderson
Felipe Anderson / Silvia Lore/GettyImages

Va bene, il suo gol ha scatenato un putiferio, ma ormai Felipe Anderson è uno degli esterni più dominanti della Serie A. Il brasiliano non è solo bravo nelle discese palla al piede, sa anche farsi trovare in area nel posto giusto al momento giusto, come dimostra il tap-in sulla respinta di Handanovic.

6. Viktor Kovalenko (Spezia)

Viktor Kovalenko
Viktor Kovalenko / Francesco Pecoraro/GettyImages

Nella delicata sfida salvezza contro la Salernitana, Thiago Motta deve sicuramente ringraziare Kovalenko. Il fantasista ucraino rientrava da una serie di infortuni, ma non ha avuto problemi nel trascinare lo Spezia verso una vittoria importantissima. Prima serve un assist a Strelec, poi si mette in proprio e segna uno dei gol più belli della giornata.

7. Mattia Aramu (Venezia)

Mattia Aramu
Mattia Aramu / Maurizio Lagana/GettyImages

Il centrocampista segna il gol che permette ai lagunari di fermare la Fiorentina formato Europa. Quella rete con la porta sguarnita l'avrebbe potuta segnare chiunque, ma merita una menzione d'onore il carisma e la personalità mostrati da Aramu per tutta la durata della partita.

8. Josip Ilicic (Atalanta)

Josip Ilicic
Josip Ilicic / Gabriele Maltinti/GettyImages

Tornato galvanizzato dalla sosta nazionali, Josip Ilicic torna a incantarci con tutta la sua classe. Il primo gol è frutto di un'azione che innesca lui stesso con una gran palla per Pasalic che, in area, gli serve a sua volta un cioccolatino da accompagnare in porta. Il gol del 2-0 è invece una perla di pregevole fattura, un tiro a giro che Vicario può solo guardare sconsolato. Peccato per quel rigore calciato fuori...

9. Joao Pedro (Cagliari)

Joao Pedro
Joao Pedro / Enrico Locci/GettyImages

Quando il Cagliari deve rialzarsi, il primo a rimboccarsi le maniche è Joao Pedro. Il capitano mette la sua firma sul match contro la Samp con una doppietta che permette a Walter Mazzarri di trovare i primi 3 punti da allenatore dei sardi.

10. Gianluca Scamacca (Sassuolo)

Gianluca Scamacca
Gianluca Scamacca / Giuseppe Bellini/GettyImages

Dionisi si decide finalmente a puntare su di lui dall'inizio e Scamacca ripaga la fiducia nella solita maniera: a suon di gol. La vittima è il Genoa, la sua vecchia squadra; peccato che la doppietta non abbia portato i 3 punti ai neroverdi.

11. Victor Osimhen (Napoli)

Victor Osimhen
Victor Osimhen / Giuseppe Bellini/GettyImages

Napoli-Torino sembrava ormai indirizzata verso un pareggio a reti bianche, ma all'80' Osimhen ha deciso di salire in cielo e mettere in porta il pallone per l'1-0 per i partenopei. Gli uomini di Spalletti trovano l'ottava vittoria in altrettante partite e il nigeriano diventa sempre più imprescindibile


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit