Milan

Tonali e il rinnovo con il Milan: il retroscena sulla firma in bianco

Alessio Eremita
Sandro Tonali
Sandro Tonali / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

"AC Milan è lieto di annunciare il prolungamento del contratto di Sandro Tonali fino al 30 giugno 2027. Sandro, arrivato al Milan nel 2020, è simbolo di determinazione e senso di appartenenza ai colori rossoneri". Con questo comunicato ufficiale il Milan ha annunciato il prolungamento contrattuale di Sandro Tonali, che nel pomeriggio di ieri si è recato nella sede rossonera per legarsi ancor più ai colori che hanno conquistato il suo cuore. Prelevato nel 2020 dal Brescia, il centrocampista classe 2000 si è rivelato una pedina fondamentale per lo scacchiere di Stefano Pioli. Non solo professionalmente, ma anche umanamente: molti ricorderanno il taglio allo stipendio che Tonali acconsentì pur di restare nel Milan.

Un gesto che non si nota spesso nel calcio moderno e che testimonia l'ambizione sportiva del giovane talento italiano. Ma c'è un retroscena che fa aumentare la stima dei tifosi rossoneri (e non solo...) nei confronti di Tonali. Come riportato dall'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il centrocampista firmò in bianco, senza chiedere di quanto il suo ingaggio sarebbe stato decurtato. Lo scoprì successivamente, a giochi praticamente conclusi. Per tale motivo i dirigenti milanisti hanno deciso di premiarlo, restituendogli quanto tolto anni fa. Con la speranza che Tonali diventi una vera e propria bandiera del Milan.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit