Storie di calcio

Parma, Fiorentina e Nazionale: le tappe più importanti della carriera da allenatore di Cesare Prandelli

Niccolò Mariotto
Mar 23, 2021, 10:14 PM GMT+1
Prandelli
Prandelli | Gabriele Maltinti/Getty Images
facebooktwitterreddit

Come un fulmine a ciel sereno, Cesare Prandelli nella giornata di oggi ha rassegnato le proprie dimissioni da allenatore della Fiorentina ponendo per la seconda volta la parola fine alla storia d'amore con il club toscano. Alla luce di questo, andiamo a ripercorrere le tappe più importanti e significative della sua carriera da tecnico.

Gli inizi

Claudio Prandelli
Claudio Prandelli | Getty Images/Getty Images

Dopo una lunga e proficua carriera da giocatore che lo ha visto conquistare alcuni importanti e prestigiosi trofei, Prandelli ad inizio anni '90 intraprende la carriera da allenatore iniziando nel settore giovanile dell'Atalanta per poi passare a panchine in categorie man mano sempre più importanti. Ottiene i primi risultati di rilievo come allenatore guidando il Verona alla promozione in Serie A nella stagione 1998/99.

La prima parentesi alla Fiorentina

Cesare Prandelli
Cesare Prandelli | FABIO MUZZI/Getty Images

Dopo due quinti posti consecutivi con il Parma ed essersi preso un anno di pausa per via di una grave malattia che ha colpito la moglie, Prandelli nella stagione 2005/06 siede sulla panchina della Fiorentina dando il via a un ciclo particolarmente lungo e positivo che lo vedrà guidare la Viola per 5 stagioni di fila riportando la società toscana tra le prime squadre del campionato di Serie A e affermandosi su buoni livelli anche in campo europeo.

La chiamata della Nazionale

Cesare Prandelli
Cesare Prandelli | Valerio Pennicino/Getty Images

Nel maggio del 2010 la FIGC annuncia l'ingaggio di Prandelli come nuovo CT della Nazionale italiana fino al 2014. Il risultato più prestigioso ottenuto dal tecnico di Orzinovi nel corso dei suoi 4 anni di operato alla guida degli Azzurri è senza dubbio il secondo posto ad EURO 2012. Deludente invece il risultato ottenuto ai Mondiali 2014 con la nostra nazionale che fu eliminata alla fase a gironi e con Prandelli che si dimise dal proprio incarico.

Le avventure post-Nazionale

Cesare Prandelli
Cesare Prandelli | Paul Gilham/Getty Images

Salutata la Nazionale, Prandelli nel 2014 passa al Galatasaray dove però non riesce a lasciare il segno e resta per una sola stagione. Dopo 2 anni di inattività passa poi al Valencia e successivamente all'Al-Nasr prima di fare ritorno in Italia nel dicembre del 2018 per sostituire Juric sulla panchina del Genoa.

Il ritorno alla Fiorentina

Cesare Prandelli
Cesare Prandelli | Gabriele Maltinti/Getty Images

Il 9 novembre 2020 fa ritorno, dopo dieci anni, sulla panchina della Fiorentina in sostituzione dell'esonerato Beppe Iachini. In tutto mette insieme 6 vittorie, 6 pareggi e 11 sconfitte in 23 partite prima di rassegnare le sue dimissioni dopo la sconfitta casalinga per 3-2 contro il Milan di pochi giorni fa.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.

facebooktwitterreddit