Juventus

Szczesny, sei rigori parati e tanta sicurezza: la Juventus non rimpiange Donnarumma

Andrea Gigante
Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Wojciech Szczesny ha iniziato la stagione 2021/22 nel peggiore dei modi: dopo i grossolani errori con Udinese e Napoli, i tifosi credevano che il polacco fosse l'indiziato numero uno per tutti i problemi della Juventus.

A un girone di distanza, non solo Szczesny è diventato uno dei portieri più affidabili in Serie A, ma grazie ai suoi interventi ha anche permesso ai bianconeri di portare a casa punti preziosi.

Certo, non avrà le qualità di Oblak, Neuer o Courtois, ma Szczesny ha la capacità di rimanere in partita per tutti i 90 minuti. Come dimostra il rigore neutralizzato a Pellegrini ieri sera.

Wojciech Szczęsny
Wojciech Szczęsny / Silvia Lore/GettyImages

A proposito di rigori, il polacco non ha mai avuto la fama della saracinesca; eppure, nell'ultimo anno solare ha neutralizzato ben 6 conclusioni. Come rivela Calciomercato.com, i guantoni di Szczesny hanno respinto i tiri dal dischetto di Insigne, Galabinov, Kessié, Moreno (lo spagnolo Gerard, con la Polonia agli Europei), Veretout e quello del capitano giallorosso nel match di ieri.

A inizio campionato, i tifosi se l'erano presa con la società, colpevole a loro avviso di non aver provato a ingaggiare Gianluigi Donnarumma a parametro zero. Ovviamente l'attuale portiere del PSG ha i margini per diventare uno dei migliori al mondo e l'età (appena 23 anni) è tutta dalla sua parte, ma per la sicurezza e l'esperienza che mette a disposizione dei compagni, Szczesny è un estremo difensore di tutto rispetto.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit