Juventus

Szczesny: "Siamo squadra da 1-0. Ho passato un momento difficile ma non ero scarso prima, non sono fenomeno ora"

Antonio Parrotto
Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Wojciech Szczesny, portiere della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Zenit San Pietroburgo-Juventus, gara di Champions League in programma domani sera. Ecco le parole del portiere bianconero.

Il rigore parato alla Roma?

"Gioco sempre con equilibrio e tranquillità. Non ero scarso qualche settimana fa e non sono un fenomeno oggi. Sono sempre molto tranquillo. Quando un giocatore bravo passa un momento difficile, devi stare zitto e lavorare. Io l'ho fatto col supporto di staff e compagni, ora sto voltando pagina".

Cosa è cambiato?

"È cambiato lo spirito di squadra e la voglia di difendere. Si vede anche la mano del mister, quindi complimenti a lui. Siamo diventati una squadra da 1-0. È cambiato il lavoro del gruppo nel quotidiano: in allenamento e partitella tutti hanno un atteggiamento diverso. Questo si vede dai risultati". 

Lo Zenit?

"Dobbiamo avere lo stesso spirito delle ultime. Con sacrificio, compattezza. Questa cosa ha cambiato le partite ultimamente. Pensiamo alla partita con lo Zenit per quasi chiudere il passaggio del turno. Poi al resto pensiamo da febbraio in poi".

Wojciech Szczesny
Wojciech Szczesny / Nicolò Campo/GettyImages

Partenza shock?

"È sempre una cosa mentale, questa squadra ha giocatori molto forti. Ma non si può sempre pensare di fare 3 gol. Ogni tanto bisogna vincere 1-0. Ora abbiamo il gusto di difendere e voglia da parte di tutti".

Hai pensato di lasciare la Juve in estate?

"No, non ho mai pensato di lasciare la Juventus".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit