Serie A

La moviola di Inter-Juventus di Supercoppa italiana

Stefano Bertocchi
Nicolò Barella e Daniele Doveri
Nicolò Barella e Daniele Doveri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Direzione sicura ma non perfetta quella di Daniele Doveri nel Derby d'Italia di Supercoppa italiana, vinto 2-1 dall'Inter sulla Juventus grazie alla rete di Alexis Sanchez al 120'. Tra le pagine della sua edizione odierna, La Gazzetta dello Sport analizza gli episodi da moviola della sfida di San Siro ed evidenzia come alla squadra di Simone Inzaghi manchi almeno un calcio di rigore.

"Coi difendenti in ritardo su chi si è guadagnato in anticipo palla e spazio, era da rigore l’entrata di De Sciglio su Dzeko (penalty assegnato) come il contatto di Chiellini su Barella all’11’ pt - si legge nel box moviola dedicato alla sfida di ieri a San Siro -. Doveri ha assegnato solamente il secondo e Mazzoleni (Var) gli ha lasciato potere decisionale nel primo episodio in cui il direttore di gara ha valutato dinamica e intensità:il rigore, però, si poteva assegnare" sentenzia larosea. Il contatto tra il difensore della Juventus e il centrocampista nerazzurro c'è, ma il direttore di gara non lo valuta falloso e non viene neanche richiamato davanti al monitor per esaminarlo di nuovo.

Lautaro Martinez
Il rigore trasformato da Lautaro Martinez / Jonathan Moscrop/GettyImages

Mancano inoltre anche alcuni gialli in ordine sparso: il più evidente riguarda Chiellini, che ferma Dzeko senza cattiveria ma in una azione di ripartenza (fallo tattico, da ammonizione per regolamento).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit