Serie A

Un super Morata stende una Samp agguerrita: al Ferraris la Juve vince 3-1

Andrea Gigante
Sampdoria - Juventus
Sampdoria - Juventus / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus batte la Sampdoria e porta a casa 3 punti fondamentali sia per la lotta Champions sia per mettere pressione alle prime te in classifica.

Al Ferraris i bianconeri passano in vantaggio grazie a un autogol di Yoshida, sfortunato nella chiusura su un rasoterra di Cuadrado. Un rigore di Morata fissa il risultato sul 2-0. Nella ripresa la partita si rivela più frizzante, con i blucerchiati che provano a recuperare e, dopo il penalty sbagliato da Candreva, accorciano le distanze con Sabiri. Un colpo di testa ancora di Morata chiude la gara sull'1-3.

La chiave tattica di Sampdoria-Juventus

Massimiliano Allegri ha già un occhio rivolto al Villarreal e lascia fuori Vlahovic per lanciare invece un tridente composto da Morata, Kean e Cuadrado. Cruciale nel gioco dei bianconeri è Arthur che in fase di impostazione si abbassa sulla linea dei centrali (che nel frattempo si allargano) per smistare il pallone.

La Juve gioca con calma e mantiene un possesso prolungato. L'autogol di Yoshida facilita le cose. Di lì in poi, gli uomini di Allegri si limitano a passarsi il pallone senza forzare la manovra. Quando trovano spazio lanciano gli attaccanti, come in occasione del passaggio lungo di Locatelli per KEan che porta al rigore del 2-0.

Nel secondo tempo, Szczesny para un rigore a Candreva. La rete di Sabiri su punizione fa pensare a un finale di partita più emozionante, ma il colpo di testa di Morata chiude ogni discorso.

L'episodio della partita

La Juve era in pieno controllo della gara. I bianconeri non rischiavano mai e non forzavano la manovra, limitandosi a gestire il 2-0. Poi però Rabiot tocca il pallone in area causando il rigore. La parata di Szczesny è stata determinante perché in caso contrario la partita sarebbe finita su binari diversi.

FBL-ITA-SERIEA-SAMPDORIA-JUVENTUS
La parata di Szczesny / MARCO BERTORELLO/GettyImages

Il migliore in campo - Alvaro Morata

Lo spagnolo si è adattato alla perfezione all'inedito ruolo di ala destra che Allegri gli ha cucito addosso. Al Marassi non ha offerto solo la solita prestazione di sacrificio, ma ha mostrato grande lucidità anche in fase offensiva. Freddo nello spiazzare Falcone dal dischetto e nel bucarlo in occasione del gol del 3-1.

Il tabellino di Sampdoria-Juventus

SAMPDORIA (4-3-1-2): Falcone; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello (83' Conti); Candreva, Rincon (83' Trimboli), Thorsby; Sensi (66' Giovinco); Quagliarella (62' Sabiri), Caputo. Allenatore: Marco Giampaolo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Rugani, De Ligt, Pellegrini (85' De Sciglio); Locatelli, Arthur, Rabiot (75' Alex Sandro); Cuadrado, Kean (65' Vlahovic), Morata. Allenatore: Massimiliano Allegri.

ARBITRO: Paolo Valeri di Roma.

RETI: aut. Yoshida (23'), Morata (34'), Sabiri (84'), Morata (88').

AMMONIZIONI: Rabiot (49'), Pellegrini (83').


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit