Studio di ReportCalcio: in Serie A plusvalenze da oltre 3 miliardi in cinque anni

Stefano Bertocchi
Il pallone della Serie A 2021/22
Il pallone della Serie A 2021/22 / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

C'è anche il tema plusvalenze tra le curiosità che emergono dalla 12ª edizione del ReportCalcio, il documento sviluppato dal Centro Studi FIGC in collaborazione con AREL (Agenzia di Ricerche e Legislazione) e PwC Italia (PricewaterhouseCoopers), in cui viene fotografata la situazione economico-finanziaria del calcio in Italia negli ultimi anni.

Stando a quanto si evince da documento, tra il 2016/17 e il 2020/21 i club di Serie A hanno messo insieme ricavi da plusvalenze per oltre 3,2 miliardi di euro. "Una voce che ha superato sempre il 20% sul valore totale della produzione nelle ultime stagioni, fatta eccezione per il 2020/21, quando l’emergenza Covid ha contribuito a porre un freno al mercato dei trasferimenti" aggiunge Calcio e Finanza, che snocciolando i numeri evidenzia che la media di ricavi da plusvalenze in Serie A per la stagione 2020/21, in generale, è stata pari a 17,8 milioni di euro.

Di seguito, la tabella riassunta da CF:

  • Dal 1° al 4° posto (Inter, Milan, Atalanta e Juve) – 30,4 milioni di euro
  • Dal 5° al 7° posto (Napoli, Lazio, Roma) – 24,5 milioni di euro
  • Dall’8° al 17° posto – 15,8 milioni di euro
  • Dal 18° al 20° posto – 0,6 milioni di euro

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit