Premier League

Sterling e Manchester City, addio in vista? Guardiola fissa il prezzo

Omar Abo Arab
Raheem Sterling
Raheem Sterling / Robbie Jay Barratt - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Tra Raheem Sterling e il Manchester City è crisi. Non quella canonica del settimo anno, ma del sesto, visto che l'attaccante esploso con la maglia del Liverpool è arrivato alla corte di Pep Guardiola, appunto, sei anni fa, nel 2015. Da lì, con i Citizens, un totale di 202 presenze e 79 reti, oltre a tanti successi, tutti domestici, in bacheca: tre Premier League, 5 Coppe di Lega, 2 Community Shield e 1 Coppa di Inghilterra.

Pep Guardiola, Raheem Sterling
Guardiola e Sterling / Robbie Jay Barratt - AMA/GettyImages

Ma nonostante il contratto fino al 2023 con il City Sterling ha aperto alla possibilità di lasciare Manchester dopo aver perso i galloni da titolare, viste le sole 5 presenze dal 1' in questa stagione.

A rivelarlo è stato lo stesso calciatore, in un'intervista rilasciata al Business of Sport US Summit: "Se dovesse presentarsi l'occasione sarei pronto per una nuova avventura, mi piacerebbe imparare una nuova lingua, mi piacciono il francese e lo spagnolo - si legge su corrieredellosport.it -. Ho sempre pensato che un giorno sarebbe stato bello provare un'esperienza all'estero, sono curioso di capire come affronterei un'avventura del genere".

In passato Sterling è stato vicino al Real Madrid e al Barcellona, ma il Manchester City non ha assolutamente intenzione di fare sconti: chi è interessato, spiega sempre il Corriere dello Sport, dovrà sborsare ben 80 milioni di euro. A meno che Sterling non attenda ancora un'altra stagione e la scadenza del contratto per lasciare il Manchester City a parametro zero.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit