Milan

Spunta un retroscena tra Messias e il Milan. Elliott aveva bocciato l'acquisto...

Omar Abo Arab
Junior Messias
Junior Messias / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'avventura di Junior Messias, ultimo acquisto del mercato estivo del Milan, sembrava finalmente pronta a decollare dopo l'esordio di Bergamo dell'ultima giornata atteso tanto, troppo tempo. Ma una volta cominciata a ritrovare la condizione e assaggiato il campo con l'Atalanta, il brasiliano è stato costretto a fermarsi nuovamente (ne avrà per almeno un mese) a causa della lesione al retto femorale della coscia destra emersa degli esami strumentali a cui è stato sottoposto ieri.

Junior Messias, Mario Pasalic
Messias nella sua unica presenza con il Milan / Jonathan Moscrop/GettyImages

Messias quindi dovrebbe tornare in campo per la seconda metà del mese di novembre, dopo l'ultima sosta per le nazionali, ma nel frattempo è spuntato un curioso retroscena di mercato che riguarda il suo arrivo in rossonero dal Crotone. Lo ha rivelato l'edizione odierna del Corriere della Sera, spiegando come l'approdo al Milan di Messias sia stato deciso esclusivamente da Maldini e Massara, mentre il fondo Elliott avrebbe preferito insistere su Romain Faivre. Il francese del Brest, essendo un classe '98, era giudicato più funzionale al progetto giovani, al contrario del brasiliano più grande di 7 anni. La trattativa con i bretoni andava spedita, ma si è poi arenata sul più bello. Da lì l'ok di Elliott alla chiusura dell'operazione Messias, ma solo con la formula del prestito.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit