Napoli

Spalletti verso l'addio? I tecnici papabili per la panchina del Napoli

Giancarlo Pacelli
Gasperini e Dionisi
Gasperini e Dionisi / Alessandro Sabattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Se dopo il pari con la Roma i tifosi del Napoli potevano quantomeno definirsi ancora speranzosi, in ottica Scudetto, con la sconfitta di Empoli le cose cambiano nettamente. Gli azzurri di Spalletti hanno dimostrato l’incapacità di gestire un doppio vantaggio e hanno permesso ai toscani di rimontare non due, ma ben tre reti.

Complici di questa sconfitta, una delle più brucianti del campionato, sono stati sia il tecnico Spalletti che la squadra, che non riesce a gestire con esperienza quei momenti di pressione (l'errore di Meret da questo punto di vista è un esempio calzante).

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti / Gabriele Maltinti/GettyImages

Ma ora il Napoli non deve riflettere solo sulla sua posizione in classifica, con la Juventus sempre più alle calcagna, ma al contempo deve valutare il suo futuro. Infatti, se qualche settimana fa nessuno avrebbe messo in discussione Spalletti, oggi l’atmosfera è radicalmente cambiata, con i tifosi che si domandano sempre più se conviene cambiare o proseguire con l’allenatore toscano.

Napoli: chi potrebbe essere il sostituto ideale?

Per chi vi scrive Spalletti rimane l’allenatore ideale del Napoli; tuttavia, è bene perlustrare affondo a tutti gli scenari possibili ed immaginabili. Immaginiamo dunque un esonero o una dimissione all’improvviso, proprio al termine della stagione. A chi dovrà rivolgersi il presidente De Laurentiis per tentare di costruire un nuovo percorso? I nomi sono tanti ed interessanti:

Gian Piero Gasperini

Gian Piero Gasperini
Gasperini / Maurizio Lagana/GettyImages

Con l’Atalanta ha dimostrato di saper gestire un gruppo da Champions League, potrebbe essere la scelta giusta perché sarebbe in grado di donare una forte impronta tattica alla squadra, come accaduto alla Dea, anche al di là dei grandi nomi a disposizione.

Alessio Dionisi

Alessio Dionisi
Dionisi / Alessandro Sabattini/GettyImages

Giovane ma già esperto nella gestione dello spogliatoio. Lo ha dimostrato ad Empoli, una piazza che ricordiamo sempre come una palestra per qualunque tecnico (lo stesso Spalletti è “cresciuto” lì, ma anche Sarri e tanti altri allenatori) e a Sassuolo. Potrebbe essere il nome giusto per rilanciare una squadra come quella partenopea.

Roberto De Zerbi

Fraport TAV Antalyaspor v Shakhtar Donetsk - Friendly match
De Zerbi / Anadolu Agency/GettyImages

L’esperienza infelice allo Shakhtar Donetsk, ovviamente per cause extracalcistiche, potrebbe spingerlo a prendere un aereo per l’Italia. Per il Napoli sarebbe un vero e proprio colpo perché De Zerbi in tutte le squadre che ha allenato ha saputo dimostrare la propria capacità tattica mettendo in pratica un calcio offensivo e divertente.

Domenico Tedesco

Domenico Tedesco
Domenico Tedesco / Emilio Andreoli/GettyImages

Nelle ultime ore, stando a quanto riporta il Corriere dello Sport, il tecnico tedesco ma di origini italiane attualmente al Lipsia potrebbe essere uno dei papabili sostituti qualora Spalletti dovesse partire. Di lui sappiamo che ha allenato squadre di livello come Schalke 04 e Spartak Mosca, prima di accettare l’esperienza al Lipsia.

Vincenzo Italiano

Vincenzo Italiano
Italiano / Ivan Romano/GettyImages

Appare al momento il nome a cui De Laurentiis potrebbe fare riferimento qualora Spalletti dovesse rinunciare. L’ex calciatore di Verona e Chievo sta dimostrando in sella alla Fiorentina di essere un allenatore capace di tirare fuori il meglio dei propri calciatori. Tuttavia non è detto che lasci Firenze così facilmente, soprattutto se la Viola dovesse raggiungere un piazzamento europeo.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit