Napoli

Spalletti: "Cinque partite perse in casa sono troppe. Kvaratskhelia? Geniale"

Alessio Eremita
Luciano Spalletti
Luciano Spalletti / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Luciano Spalletti è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli dopo la vittoria ottenuta dalla squadra partenopea contro il Genoa. Ecco le dichiarazioni rilasciate dall'allenatore del Napoli.

NAPOLI-GENOA - "Il Genoa ci ha pressato forte nei primi venti minuti, dopodiché devo ammettere che abbiamo giocato una buona partita. Quando siamo vicini all'area di rigore abbiamo tre o quattro prestigiatori che fanno numeri importanti. Il Genoa si doveva salvare, ha provato giustamente a rendere più offensiva la gara, ma nel farlo ha perso le distanze e il controllo degli spazi. Volevamo dimostrare una grande professionalità prima di tutto verso noi stessi, ma anche verso il pubblico. La nostra gente ha risposto in modo eccezionale. Quest'anno abbiamo ritrovato il Maradona delle grandi occasioni. Dovrebbe essere sempre così. La gente ha passione per questi colori".

Stanislav Lobotka
Napoli / Francesco Pecoraro/GettyImages

CALO DELLA SQUADRA - "Fa rabbia, prima di tutto a noi. Però ribadisco che questi ragazzi hanno dei grandi meriti. Sotto il profilo mentale la partita di Empoli poteva creare tanti problemi e invece i giocatori hanno reagito alla grande. Certo, perdere cinque partite in casa è tanto. Se sbagli tutte quelle gare interne, 5 match point, può darsi che quel livello lì ti dà un po' di difficoltà. Può darsi che non sei ancora maturo in quel senso lì. Cercheremo di porre rimedio per migliorare, tutti insieme. Anche con voi della stampa, tutti i consigli sono bene accetti".

KVARATSKHELIA - "Kvaratskhelia è un giocatore forte, è muscolare ma ha anche grande qualità nello stretto: è uno di quei giocatori geniali nelle scelte. Ha tecnica, fa gol e ha impatto muscolare. Nel calcio di oggi servono calciatori di questo livello qui".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit