Napoli

Spalletti: "Cerco sempre di tirar fuori le migliori decisioni"

Giulia Bianchi
SSC Napoli - Serie A
SSC Napoli - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dietro la cattedra per un giorno, Luciano Spalletti è stato ospite all'Università di Napoli Federico II dove ha illustrato i valori, il merito e gli obiettivi che ruotano intorno al calcio, e come bisogna risalire e crederci ancora di più dopo una sconfitta, anche se questa è amara.

Agli studenti ha parlato dell'importante delle scelte e di come queste siano fondamentali nella vita. Per arrivare ad una scelta c'è sempre bisogno di qualcuno che ti guidi, così da poter imparare dai propri errori. Queste le sue parole: "Fondamentali nella vita sono le scelte, le decisioni, soprattutto per quanto riguarda il mio ruolo: io cerco sempre di tirar fuori le migliori decisioni, dalla formazione alle tattiche. Quando qualcuno sbaglia si deve essere bravi ad analizzare l'episodio, non il calciatore dentro l'episodio".

Ha aggiunto poi: "Bisogna essere sensibili nei confronti dei ragazzi, mantenendo un buon rapporto. Molte volte meglio non cambiare la propria erba con quella del vicino, basta trovare frasi corrette da dirgli. Non si può vincere sempre, qualche volta puoi perdere: a darti soddisfazione è l'impegno, il lavoro, non mi piacerebbe essere sempre in vacanza".

Per far capire ancora meglio il concetto che dietro una sconfitta si cela sempre qualcosa di buono, l'allenatore partenopeo ha dichiarato: "L'obiettivo perso di vista? A noi è successo come accade in Toscana: se c'è la nebbia disturba la vista, ma poi scompare e torni a vedere l'obiettivo".

facebooktwitterreddit