In Europa sarà ancora la stagione "del Covid": solo 9 i campionati con il 100% dei tifosi

Omar Abo Arab
Una vista dell'Allianz Stadium
Una vista dell'Allianz Stadium / Nicolò Campo/Getty Images
facebooktwitterreddit

Man mano stanno riprendendo tutti i maggiori campionati europei, ma al momento appare certo che anche la prossima stagione verrà pesantemente condizionata dal Covid. L'annata 2021-22, infatti, vedrà solo nove leghe europee riaprire gli stadi al 100% della capienza, al contrario di quanto accade in Serie A: in Italia, infatti, gli impianti potranno ospitare il 50% dei tifosi, tutti muniti di green pass (una o due dosi di vaccino, tampone negativo o certificato di guarigione dal Covid) e sistemati a scacchiera per cercare di mantenere il metro di distanziamento interpersonale.

Insomma, un ritorno alla normalità che sarà lento e soprattutto graduale, secondo lo studio realizzato dalle Leghe europee, il Leagues Competitions Overview Season 2021/22: un quadro dettagliato, spiega la Gazzetta dello Sport, su come ripartiranno i prossimi campionati in Europa. In Svizzera, Austria, Inghilterra, Lituania (ma con il distanziamento), così come in Francia, dove però potrebbero intervenire limitazioni dei prefetti locali. In Grecia l'80% della capienza (ma solo fino a 25mila spettatori) e in Romania il 75%. In Italia, Germania e Turchia, invece, ammesso il 50% degli spettatori, mentre in Spagna è stata lasciata libertà di decidere alle autorità locali.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit