Inter

Skriniar out, Bremer e Milenkovic in: cosa guadagna (e cosa perde) l'Inter

Stefano Oriolo
Milan Skriniar
Milan Skriniar / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il PSG fa sul serio per Milan Skriniar. Dopo che il club parigino è piombato sul perno centrale dell'Inter, la società nerazzurra, che in caso di un offerta importante difficilmente riuscirà a trattenere lo slovacco, urge nella ricerca di un sostituto capace di colmare l'eventuale vuoto difensivo lasciato dal numero 37.

La valutazione di 60 milioni di certo, permetterebbe all'Inter di intervenire tempestivamente sul mercato ed i nomi accostati ai nerazzurri sono tantissimi. Tra tutti i possibili papabili però sono due quelli che secondo le voci di mercato hanno attirato particolarmente le attenzioni di Marotta e co., Gleison Bremer e Nikola Milenkovic.

Nikola Milenkovic
Nikola Milenkovic / Nicolò Campo/GettyImages

Milenkovic

Il 24enne nato a Belgrado di certo non è paragonabile al gigante slovacco, ma vista la giovane età sotto l'ala protettrice di Simone Inzaghi potrebbe crescere in modo esponenziale e confermare quanto di buono fatto vedere fino adesso con la Fiorentina.

Inoltre con il contratto in scadenza il prossimo anno la valutazione dei viola potrebbe non superare i 15 milioni consentendo all'Inter di assicurarsi un giocatore già pronto per il nostro campionato.
Una valutazione che potrebbe portare Nikola Milenkovic in nerazzurro anche a prescindere dal futuro di Skriniar andando così a rinforzare il reparto che nell'ultima stagione è stato il fiore all'occhiello dell'Inter.

Gleison Bremer
Gleison Bremer / Nicolò Campo/GettyImages

Bremer

Di gran lunga il miglior difensore centrale nell'ultima stagione di Serie A e non a caso il Torino non farà sconti per privarsene, ma come anticipato in partenza la cessione di Skriniar porterebbe nelle casse del club una cifra importante consentendo all'Inter di provare il doppio colpo Milenkovic-Bremer.

Ad ogni modo, nel caso Gleison Bremer riuscisse a garantire la stessa continuità dell'ultimo campionato i 40 milioni richiesti da Cairo sarebbero soldi ben spesi. Un profilo quello di Bremer che sposerebbe alla perfezione la filosofia di Simone Inzaghi che molto spesso da ai proprio difensori la licenza di attaccare, caratteristica che il difensore conferma di avere grazie alle tre reti messi a segno nell'ultimo campionato.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit