Serie A, in arrivo nuovi orari per le partite ma non si parte da Juve-Torino: le ultime

Matthijs de Ligt
Torino FC v Juventus - Serie A | Pier Marco Tacca/Getty Images

La Serie A cambia? Nei giorni scorsi ci sono state delle proteste da parte dei tifosi per i nuovi orari delle partite. Dopo la ripartenza, la Lega, insieme alle tv, ha optato per le gare in tre fasce orarie: 17.15 (finestra che non piace ai calciatori, sono previste solo 10 gare e mai al Sud), 19.30 e 21.45.

A non convincere in particolare è l'ultima fascia, quella delle 21.45. Le gare finiscono quasi attorno alla mezzanotte tra recuperi, cooling break, decisioni del Var e ritardi vari. E per ascoltare le parole degli allenatori e dei calciatori si rischia di andare a dormire oltre l'1 di notte.

Simone Inzaghi, Ciro immobile
SS Lazio v SPAL - Serie A | Silvia Lore/Getty Images

Per questo e per tanti altri motivi, le tv e la Lega starebbero pensando a una modifica degli orari. Nella giornata di ieri si pensava che i cambiamenti sarebbero stati effettivi già da questa giornata e invece gli orari delle partite di oggi e domani restano invariati. Dunque, Juve-Torino, Sassuolo-Lecce e Lazio-Milan, e le 7 gare di domani, non subiranno variazioni d'orario. Secondo il Corriere della Sera, al momento non c'è ancora l'intesa tra le parti, si attende il via libera dall'AssoCalciatori. Se dovesse arrivare un accordo, i nuovi orari entrerebbero in vigore dal prossimo week-end..

Ma quali sono i nuovi orari? La richiesta è quella di anticipare le gare di mezz'ora ma c'è un problema con il primo slot. Dunque, la prima gara potrebbe giocarsi alle 17 (i calciatori non sarebbero disposti a giocare prima delle 17), poi la seconda partita alle 19.05 e la terza alle 21.15.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!