Serginho: "Ziyech è il 10 perfetto per il Milan. Leao? Sarà ancora più fondamentale"

Andrea Gigante
Serginho
Serginho / Vincenzo Lombardo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Serginho indica al Milan la via da seguire. L'ex calciatore brasiliano che oggi lavora come procuratore per la World Soccer Agency di Alessandro Lucci ha rilasciato una breve intervista per La Gazzetta dello Sport il cui tema centrale è stato proprio il mercato dei rossoneri.

Per Serginho, Hakim Ziyech è il trequartista giusto per i campioni d'Italia in carica che nel 2022/23 vogliono conquistare la seconda stella. Apprezzamenti anche per Rafael Leao, considerato l'uomo chiave per la vittoria dello Scudetto.

AC Milan Brazilian midfielder Serginho e
Serginho ai tempi del Milan / PATRICK HERTZOG/GettyImages

Sul trequartista:
"In quel ruolo il Milan ha bisogno di rinforzarsi. Se userei lì gran parte del budget? Sì. Se dovessi dire cosa mancava alla rosa della scorsa stagione, mi concentrerei sul trequartista centrale e su un centravanti più mobile di Giroud, che però in area è bravissimo".

Su Ziyech:
"Come punta è stato preso Origi, prima di giudicare andrà visto in azione. Torno al "10", allora, e dico Ziyech. Preferisce giocare più largo, ma è versatile e ha colpi di genio. Sfonderebbe le difese chiuse".

Su Leao:
"Rafa sarà ancora l'uomo-chiave nella prossima stagione. È stato fondamentale per lo scudetto. E dal suo futuro si capiranno anche i piani della nuova proprietà del Milan. Un talento simile va trattenuto, solo così si fa crescere la mentalità vincente di un club. Se invece non rinnovasse e fosse ceduto, allora significherebbe che il business viene prima".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit