eSports

Scopriamo il Milan su Football Manager 2022

Marco Deiana
Il Milan su Football Manager 2022
Il Milan su Football Manager 2022 / 90min Italia
facebooktwitterreddit

Squadra giovane ma ricca di tradizione, con il bilancio in regola e che disputa da subito la Champions League. Non saranno pochi a scegliere il Milan su Football Manager 2022. Il club rossonero infatti potrebbe dare gli stimoli giusti a molti appassionati del videogioco, sia perché è una squadra ben costruita e da subito competitiva (anche se con una media età veramente bassa) sia perché servirà un grande lavoro a livello di trasferimenti per rispettare gli obiettivi imposti dalla dirigenza. Andiamo quindi a scoprire quindi la squadra milanista su FM 22.

La rosa del Milan su FM 22

A primo impatto il Milan dà una sensazione di rosa già formata e con poche caselle da rafforzare. Maignan è una garanzia in porta, con Tatarusanu, Plizzari, Mirante che devono solamente allenarsi e guardare ogni partita dalla panchina.

Tra i centrali difensivi c'è tutto quello che serve con Kjaer fortissimo nelle qualità mentali, Tomori in quelle atletiche mentre Romagnoli è un elemento più che affidabile, nonché il capitano della squadra. Completa il pacchetto di difensori centrali il giovane Gabbia.

Le statistiche di Fikayo Tomori su FM 22
Le statistiche di Fikayo Tomori su FM 22 / Football Manager

Sulle fasce Calabria e Theo Hernandez sono delle garanzie. Kalulu, Florenzi e Ballo-Touré delle discrete riserve. È presente anche Andrea Conti, la scelta al manager di turno se valorizzarlo o cederlo alla prima occasione utile.

A centrocampo c'è l'uragano Kessié (che parte però con un infortunio di due mesi), l'equilibrio di Bennacer e la forza fisica di Bakayoko. Tonali parte un po' indietro come caratteristiche, ma vista la giovane età è impossibile non dargli ampio spazio. Krunic invece potrebbe essere inserito tra i cedibili, anche se almeno il primo anno può essere utile per la duttilità tattica.

Sulla trequarti Brahim Diaz (in prestito biennale con diritto di riscatto fissato a 22 milioni) è una certezza. Gli manca un po' di carisma e posizione, ma tecnicamente non si discute. Sull'out destro Saelemaekers e Castillejo non sono dei giganti, però per il primo anno (personalmente gioco con il mercato bloccato nella prima sessione) possono andare bene. Sulla corsia opposta Rebic tecnicamente non fa drizzare i peli ma mentalmente e atleticamente è al top, mentre Rafael Leao è il gioiellino da far giocare e da coccolare perché ha dei valori importanti ed è destinato a crescere esponenzialmente.

Le statistiche di Ante Rebic su FM 22
Le statistiche di Ante Rebic su FM 22 / Football Manager 2022

Ci sono anche Daniel Maldini e Junior Messias. Riserve, nulla di più. Il primo si può cedere anche in prestito, il secondo è in prestito in rossonero e vista anche l'età (30 anni) potrebbe non essere un buon affare riscattarlo (5,5 milioni di euro). Meglio sfruttarlo il primo anno e stop.

In attacco c'è sua Maestà Zlatan Ibrahimovic, che nonostante l'età ha dei valori impressionanti. Spiccano tantissimi 20 (anche in integrità fisica). Dovete aspettare però almeno due mesi per metterlo in campo (parte con un infortunio al menisco). Giroud è un ottimo elemento, soprattutto se si gioca con i cross a centro area. Ed infine il 20enne Pietro Pellegri, che non fa impazzire ma si potrebbe valutare un lavoro di crescita sull'ex Monaco (in prestito in rossonero con riscatto fissato a 6 milioni).

La gerarchia

Una volta preso in mano il Milan, troverai una gerarchia della rosa già ben delineata con i tre leader della squadra che sono Ibrahimovic, Romagnoli (capitano) e Calabria (vice capitano).

Sono presenti anche dei giocatori molto influenti nello spogliatoio rossonero. I difensori Florenzi, Kjaer e Theo Hernandez, i centrocampisti Kessié e Tonali e gli attaccanti Rebic e Giroud.

Sorprendente la presenza di Florenzi e Giroud, già molto influenti nello spogliatoio nonostante siano dei nuovi acquisti.

Chi sono i calciatori con il valore più alto nel Milan?

Se prendendo la guida del Milan l'idea è quella di generare tante plusvalenze (o comunque finanziare il mercato in entrata tramite delle cessioni eccellenti), allora i nomi giusti da mettere sul mercato sono quelli di Theo Hernandez e Fikayo Tomori. Entrambi hanno un valore di mercato che può raggiungere i 90 milioni di euro.

Gli altri due calciatori che si potrebbero sacrificare (solo un folle potrebbe farlo) sono Rafael Leao e Ismael Bennacer, che possono toccare un valore di mercato di 67 e 64 milioni di euro.

Ma stiamo parlando di quattro giocatori che hanno un'età massima di 23 anni.

Il profilo di Rafael Leao su FM 22
Il profilo di Rafael Leao su FM 22 / Football Manager

Chi ha l'ingaggio più alto del Milan?

Il calciatore con l'ingaggio più alto nel Milan su FM 22 è Zlatan Ibrahimovic con il suo stipendio da 10,6 milioni di euro l'anno. Segue il capitano Romagnoli con 6,4 milioni. Entrambi, inoltre, sono in scadenza di contratto.

Superano i 5 milioni di euro a stagione anche gli ingaggi di Ante Rebic e Olivier Giroud.

Il profilo di Zlatan Ibrahimovic su FM 22
Il profilo di Zlatan Ibrahimovic su FM 22 / Football Manager

Visione societaria su FM 22 del Milan

Chi prende in mano il Milan deve dimenticare le spese pazze del passato (del periodo Berlusconi, per intenderci, ma anche quelle più recenti della proprietà cinese). Infatti la cultura del club impone di prendere giocatori sotto i 22 anni sia per la prima squadra sia per le giovanili.

Insomma, se capita il colpo della vita (over 23) sotto mano non penso si innervosisca la dirigenza, ma attenzione.

In generale il Milan ha un piano quinquennale che parte dall'obiettivo di lavorare per diventare la squadra più importanti d'Italia, fino a diventarlo nella stagione 2025-26.

Dalla stagione 2022-23 viene richiesta la vittoria dello Scudetto. Nella stagione successiva l'obiettivo sarà di raggiungere la fase ad eliminazione diretta della Champions League.

Mentre il primo anno la dirigenza chiederà la qualificazione in Champions League tramite la Serie A, la finale di Coppa Italia e essere competitivo nel girone di Champions League.

Il bilancio del Milan su Football Manager 2022

In tutto ciò però c'è una nota positiva. Il Milan ha un bilancio positivo. Infatti su FM 22 si inizia con 37,5 milioni di euro in cassa (che non si potranno spendere tutti sul mercato, chiaramente).

E il budget ingaggi è di 102,8 milioni di euro con una spesa di 102,2 milioni di euro. Ma ci sono diversi giocatori in prestito (vedi Florenzi e Bakayoko) che se lasciati andar via a fine stagione, porterebbero un risparmio di circa 10 milioni di euro annui in totale.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit