La Liga

Scoppia ancora il caso Antoine Griezmann

Francesco Castorani
Antoine Griezmann esulta dopo un gol nel finale
Antoine Griezmann esulta dopo un gol nel finale / Angel Martinez/GettyImages
facebooktwitterreddit

Antoine Griezmann, l'Atletico Madrid e il Barcellona. Un trio che fa discutere ancora. Due litiganti e il terzo, il calciatore francese, al momento di proprietà dei blaugrana, ma che in scende in campo e segna con l'Atletico Madrid da più di un anno.

Con frequenza, invec,e soltanto da questa stagione. Nelle cinque gare ufficiali disputate dall'Atletico Madrid nella corrente stagione, Griezmann è sceso in campo in tutte le partite, ma mai per più di mezz'ora di gioco, probabilmente per delle indicazioni dall'alto relative alla situazione con il Barcellona. Il Cholo, quasi come un'abitudine quotidiana, inserisce costantemente il francese dal 60° in poi e, incredibilmente, questa mossa paga.

3 gol in 5 spezzoni, per un totale di 138 minuti disputati e ben 6 punti fatti guadagnare direttamente al suo club. Una rete ogni 46 minuti per il calciatore francese che è obbligato a essere una riserva di lusso dell'Atletico Madrid. Un rendimento impensabile rispetto alla passata stagione, nella quale Griezmann ha affrontato un periodo critico della sua carriera festeggiando soltanto 8 volte in 37 presenze in tutte le competizioni.

Che sia merito della professionalità del calciatore non c'alcun dubbio. Ci vuole carattere e qualità per andare a segno 3 volte in 5 gare con mezz'ora o meno tempo a disposizione. Che la situazione sia spiacevole anche, perché, per quanto mostrato sul terreno di gioco, il francese potrebbe essere un'opzione valida per Simeone, che gli consentirebbe di provare altri sistemi di gioco grazie al suo talento e gestire con libertà la coppia di attaccanti.

Alvaro Morata, Joao Felix
Atletico Madrid v Villarreal - La Liga Santander / Soccrates Images/GettyImages

Per quale motivo però Barcellona e Atletico Madrid vivono questa polemica? Secondo quanto riportato da El Partidazo de Cope, Radio Marca e El Larguero, il Barcellona starebbe preparando una causa legale contro l'Atletico Madrid per costringere i colchoneros a pagare i 40 milioni stabiliti per il riscatto di Antoine Griezmann.

Secondo quanto riportato, i blaugrana sostengono che il prestito stabilito era di un anno, più un'opzione per un altro che sarebbe scattata al raggiungimento di determinate condizioni. Nel primo anno, secondo il club di Laporta, Griezmann avrebbe dovuto giocare più del 50% dei minuti in cui fosse stato disponibile, e ne ha giocati l'81%.

Antoine Griezmann
Athletic Club v FC Barcelona - La Liga Santander / Quality Sport Images/GettyImages

Una condizione sufficiente per il Barça a sostenere che il calciatore è diventato a tutti gli effetti un componente dell'Atletico Madrid, che deve pagare i 40 milioni accordati. La versione dell'Atletico è invece diversa. Per i colchoneros anche il secondo annno di prestito è fondamentale per il conteggio dei minuti che deve disputare il calciatore e, seguendo questo ragionamento, acquista logica il ripetuto inserimento da parte del Cholo oltre il 60°.

Al momento la situazione è in una fase di stallo, con il Barcellona che sembra stia per muoversi e l'Atletico che invece non ha modificato il suo modus operandi. Una situazione paradossale che potrebbe cambiare presto. Simeone e Griezmann si abitueranno a questo nuovo ruolo del francese che finora ha portato punti pesanti, o l'utilizzo dopo il 60° diventerà una condizione troppo pesante da sostenere se prolungata nel tempo?

facebooktwitterreddit