Milan

Scaroni: "Milan-Juve ci avrebbe garantito un incasso da 5 milioni"

Giovanni Benvenuto
Paolo Scaroni
Paolo Scaroni / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il presidente del Milan Paolo Scaroni ha rilasciato un'intervista a La Gazzetta dello Sport. L'argomento principale è ovviamente la cosiddetta "battaglia" per riportare il pubblico allo stadio. Il patron rossonero ha specificato come gli introiti subirebbero un calo senza una grossa fetta di pubblico sugli spalti, oltre a rimarcare la disparità di trattamento con gli altri settori. Ecco quanto affermato.

Sulla presenza del pubblico e gli incassi: "Molto di più. Non lo slittamento, ma l’annullamento delle imposte. E molti più ristori per i nostri impianti. Non faccio teoria, ma pratica: Milan-Juve ci avrebbe garantito un incasso da 5 milioni, e parliamo di una sola domenica. Chi ce li restituirà? Vogliamo riprendere prima possibile, nel rispetto dei numeri dei contagi, il percorso di riempimento totale degli stadi".

Paolo Scaroni
Paolo Scaroni / Alessandro Sabattini/GettyImages

Sugli altri settori: "I bilanci dei club sono in enorme sofferenza per tutti i provvedimenti legati al Covid che hanno subito. Paghiamo gli ingaggi milionari che vengono garantiti ai calciatori, per cui è difficile “far pena”, ma anche gli attori hanno stipendi ricchissimi. Il mondo dello spettacolo, compresi teatri e discoteche, è stato ritenuto meritevole di aiuti, il calcio solo in minima parte. E questa differenza esiste solo in Italia: basta guardare in Francia o in Inghilterra tra stadi pieni e ristori. Per noi è davvero ingiusto, il governo deve comprendere i nostri problemi".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit