Sarri: "Juve nettamente superiore. Ronaldo? Pensavo non soffrisse la questione punizioni..."

Jean Catuffe/Getty Images

Con un rotondo 4-1 la Juve spazza via il Torino nel derby della Mole e si riporta momentaneamente a +7 sulla Lazio, in attesa della gara di stasera. Maurizio Sarri, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato così il poker rifilato ai granata.

Juventus v Torino FC - Serie A
Juventus v Torino FC - Serie A | Chris Ricco/Getty Images

"Non era una partita semplice e lo sapevamo - ha spiegato il tecnico bianconero -, dopo i due gol ravvicinati pensavamo fosse diventata facile e il rigore ci ha innervosito. Qualche minuto di confusione ad inizio secondo tempo, ma nel momento in cui è sopraggiunta la stanchezza è venuta fuori la nostra qualità nettamente più elevata. Abbiamo lasciato un po' troppe volte la palla scoperta e quando andavamo in pressione ci infilavano fra le linee: noi in mezzo al campo non ci siamo mossi benissimo in un certo momento della partita".

Juventus v Torino FC - Serie A
Juventus v Torino FC - Serie A | Chris Ricco/Getty Images

Su Dybala ancora a rete: "Con lui c'è un buon rapporto, schietto e diretto, dove non ci nascondiamo nulla. Su di lui non ho mai avuto dubbi, l'anno scorso era solo stato sfortunato. Gli ho sempre detto come deve allenarsi e giocare, lui mi dice quello che pensa. Piano piano lo sto portando alla convinzione di venire meno a prendere palla a centrocampo e giocare più vicino a Ronaldo. La sua punizione? Non pensavo soffrisse il fatto di non segnarne, poi a fine partita mi ha detto "finalmente" e lì ho capito".

Cristiano Ronaldo
Juventus v Torino FC - Serie A | Jonathan Moscrop/Getty Images

"Cuadrado? Sinceramente mi ha sorpreso per l'applicazione e la disponibilità a giocare sulla linea di difesa. Quando facciamo gli allenamenti di reparto ha una concentrazione fuori dal normale: sta diventando un difensore di buon livello, mantenendo le notevoli qualità fisiche. Ora gioca con Bernardeschi che sta facendo bene e con Douglas che entra e scombina le partite, ma è anche una zona di campo per noi fondamentale in termini di equilibri. Il record di Buffon? Non batterà il record di gol di Del Piero, ma con 35 partite un po' rischia (ride, ndr)"

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!