Juventus

Sampdoria-Juventus 0-0, le pagelle dei bianconeri: Vlahovic predica nel deserto

La redazione di 90min
Sampdoria-Juventus
Sampdoria-Juventus / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Finisce 0-0 a Marassi tra la Juventus e la Sampdoria. Nel posticipo della seconda giornata di Serie A mancano le emozioni e le occasioni da gol. Di seguito le pagelle dei bianconeri:

Perin 6.5 - Dopo la grandissima prova all'esordio, il portiere in seconda della Juve si conferma anche a Marassi. Il suo zampino impedisce infatti a Leris di portare i blucerchiati in vantaggio. Szczesny deve stare attento;

Danilo 6 - Con la sua esperienza, il brasiliano costituisce una preziosa pedina per gli equilibri tattici dei bianconeri;

Rugani 6 - Partita senza fronzoli del centrale, che non fa sentire la mancanza di capitan Bonucci;

Bremer 6 - Inizia con una mezza indecisione, un buco simile è un errore da matita blu. Poi però sale in cattedra e con i suoi anticipi stronca sul nascere ogni offensiva della Sampdoria;

Alex Sandro 5 - La sua dormita mette Leris di fronte a Perin e poteva costar caro. Non legge mai bene le situazioni, permettendo ai doriani di ripartire (46' De Sciglio 6 - Scende in campo con un atteggiamento più conservativo del brasiliano e contiene Leris come può);

McKennie 5.5 - Nel centrocampo bianconero ha il numero di gol più alto nelle gambe quindi la sua indolenza pesa nelle azioni offensive (61' Miretti 6.5 - Fa più lui in mezz'ora che i suoi colleghi di reparto in una partita intera);

Locatelli 5.5 - Non offre al centrocampo juventino la giusta qualità per poter costruire azioni ragionate. Probabilmente Caputo lo starà seguendo anche negli spogliatoi (84' Rovella sv);

Rabiot 6.5 - I tifosi non gli perdonano il mancato trasferimento allo United, ma lui sfodera una prestazione più che onesta. Chissà, magari se quel gol fosse stato buono staremmo parlando di una nuova storia d'amore...

Cuadrado 5.5 - Bravo a costruirsi una potenziale occasione da gol scippando palla ad Augello, rivedibile invece la conclusione scagliata addosso ad Audero (77' Kean sv);

Vlahovic 5.5 - Corre, taglia e si fa dare il pallone, però il compagno più vicino si trova a decine di metri da lui e il bomber serbo non sa cosa fare. Patisce la mancanza di un collante nel reparto offensivo;

Kostic 6 - Si dà da fare per prendersi un posto nel cuore dei tifosi juventini, ma si vede che il feeling con i compagni va ancora affinato. Serve un bell'assist a Rabiot, che però tira in faccia ad Audero. A tempo praticamente scaduto gli capita sui piedi la palla della vittoria, ma lui la sciupa.


Guarda l'ultimo episodio de "Il Corner" sul canale YouTube di 90min Italia.

facebooktwitterreddit