Sampdoria

Audero: "Partita tosta contro l'Inter. Inzaghi è molto bravo, nerazzurri a caccia del titolo anche quest'anno"

Niccolò Mariotto
Emil Audero
Emil Audero / Jonathan Moscrop/Getty Images
facebooktwitterreddit

Emil Audero, estremo difensore della Sampdoria, ha rilasciato un'intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in vista della partita tra i blucerchiati ed i campioni d'Italia in carica dell'Inter. Di seguito le sue parole.

Emil Audero
Emil Audero / Jonathan Moscrop/Getty Images

IL MATCH - "Sarà una gara tosta, dovremo essere cinici, lucidi, concedendo il meno possibile ai campioni d’Italia, magari giocando una gara un po’ sporca. E poi domenica all’ora di pranzo farà caldo".

GLI AVVERSARI - "L'Inter è sempre molto competitiva. È arrivato Calhanoglu e non solo: Simone Inzaghi è molto bravo, la sua Lazio aveva dimostrato di poter essere a tratti devastante. E poi hanno ereditato la mentalità di Conte: secondo me andranno alla ricerca dello Scudetto anche quest’anno".

POCHI PORTIERI ITALIANI - "La qualità dei nostri numeri 1 non si discute, lo dimostra la storia dei portieri nel giro azzurro. Per il resto possono esserci varie cause, dipende dai singoli casi. Penso alla Roma, dove Mourinho può avere preferito un portiere portoghese che gli dava evidentemente più certezze. Oppure Maignan per il Milan, puntando su una figura completamente nuova per il nostro calcio. I portieri bravi sono tanti. E poi questo è un campionato dove fino a due anni fa tutti volevano venire, può essere un fatto transitorio".


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit