Serie A

Sala preoccupato su San Siro: "Inter e Milan fino a quando avranno pazienza?"

Marco Deiana
Stadio San Siro
Stadio San Siro / Pier Marco Tacca/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il discorso stadio continua ad essere centrale a Milano. Inter e Milan stanno valutando delle alternative alla zona San Siro, a costo di spostarsi di diversi chilometri, lasciando il capoluogo lombardo. Una situazione che Giuseppe Sala spera di scongiurare convincendo i due club ad aspettare. Ma il problema principale è proprio il tempo e anche a Milano - così come in altre città italiane - sembra di essere entrati in un vortice burocratico difficile da superare.

Il sindaco di Milano lo sa bene e mette in guardia gli oppositori al nuovo impianto da una possibile, sempre più probabile, di un Giuseppe Meazza salvo ma abbandonato a se stesso con l'addio di Inter e Milan verso altri lidi. Queste le parole del sindaco Sala:

"Si può fare il dibattito pubblico sul progetto esistente ma vale di meno, il dibattito pubblico non allunga i tempo, considerando che ci sono già i ricorsi al TAR e la richiesta di referendum. Anzi... il dibattito pubblico, automaticamente, annullerebbe il referendum. Il problema è se le squadre avranno la pazienza di aspettare ancora alcuni mesi o meno. Ma andando altrove, prendiamo per esempio Sesto, non guadagnerebbero molto".

Una situazione complicata che Inter e Milan vorrebbe risolvere al più presto. Solamente che ora i tempi si allungano, qualsiasi sia la loro decisione. Potrebbero concedere altro tempo al sindaco di Milano consapevoli che l'inizio dei lavori potrebbe slittare dopo l'Olimpiade invernale, oppure potrebbe iniziare le pratiche per la costruzione di un nuovo impianto in un'altra area, consapevoli che potrebbero giungere le stesse - o simili - problematiche.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit