Premier League

Roman Abramovich apre alla vendita del Chelsea: sono attese offerte a breve

Andrea Gigante
Roman Abramovich
Roman Abramovich / BEN STANSALL/GettyImages
facebooktwitterreddit

Esclusiva - Le incombenti sanzioni contro la Russia dopo l'invasione dell'Ucraina iniziano a incidere anche sul mondo del calcio. Stando a quanto riportato dai nostri colleghi inglesi, Roman Abramovich avrebbe infatti aperto alla possibilità di vendere il Chelsea.

L'oligarca è molto vicino al governo di Mosca e ha uno stretto rapporto personale con il presidente Vladimir Putin - che la scorsa settimana ha ordinato al suo esercito di attaccare il paese vicino - anche se il suo portavoce ha comunicato che lo stesso Abramovich è stato contattato dall'Ucraina per mediare sui trattati di pace.

Qualche giorno fa, il numero uno del Chelsea aveva deciso di abbandonare la sua carica di presidente per cederla alla fondazione di beneficenza del club, ma non ha mai detto di voler smettere di essere il proprietario della società.

Tuttavia, il Telegraph riporta che il russo-israeliano potrebbe cambiare idea visto che teme le sanzioni imminenti ai danni della Russia e della sua economia. Da quando ha deciso di prendere le distanze dal Chelsea, molti investitori hanno bussato alla sua porta.

Si ritiene che la sua decisione di lasciare il timone alla Chelsea Foundation abbia lasciato spiazzati diversi amministratori dell'ente benefico.

Chelsea v Tottenham Hotspur - Pre Season Friendly
Chelsea / Catherine Ivill/GettyImages

Se dovesse prendere in considerazione la cessione del club, entro questa settimana Abramovich dovrebbe ricevere almeno tre proposte dai possibili acquirenti. Bloomberg aveva dichiarato che alcuni investitori sportivi e società di private equity, comprese alcune statunitensi, avevano iniziato a elaborare piani per una potenziale acquisizione.

Tuttavia, in base a quanto riportato dalla nostra redazione inglese, tra i pretendenti ci sarebbe anche Sir Jim Ratcliffe, miliardario britannico che vorrebbe entrare in Premier League.

Le sanzioni da parte del governo del Regno Unito rappresentano però una minaccia reale, visto che Roman Abramovich potrebbe essere perfino inibito dal trattare la vendita del club londinese. In passato l'oligarca russo ha rifiutato offerte di 2,2 miliardi di sterline per il Chelsea.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit