Roma

Roma-Zorya 4-0: Carles Perez-Zaniolo, poi doppio Abraham. Giallorossi qualificati

Alessio Eremita
Roma-Zorya
Roma-Zorya / Paolo Bruno/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Roma supera con facilità lo Zorya e conquista il secondo posto del girone, alle spalle del Bodo/Glimt. A indirizzare la sfida sul binario giusto sono le reti di Carles Perez e Zaniolo nel primo tempo, chiude i giochi la doppietta di Abraham (il secondo un gioiello in rovesciata) per il 4-0 finale. Sarà decisiva l'ultima partita della fase a gironi: i giallorossi dovranno necessariamente vincere per la prima posizione, ma dipenderà molto anche dal risultato tra Zorya e Bodo.

La chiave tattica di Roma-Zorya

La partita procede secondo i piani di Mourinho. La Roma sale in cattedra dal primo all'ultimo minuto, decidendo il risultato della gara dopo appena trenta minuti di gioco: idee, rapidità di movimento e tanta voglia di riscatto internazionale per i giallorossi. Zorya non (o quasi) pervenuto in campo.

La giocata della partita Roma-Zorya

Oltre all'ampio risultato, a rubare la scena è la splendida rovesciata di Abraham al 75'. Una giocata tecnica di alta classe che rappresenta appieno le qualità dell'attaccante inglese, abile a coordinarsi su un pallone complicato e insaccarlo nell'angolino dove Matsapura non può arrivare.

Il migliore in campo di Roma-Zorya: Zaniolo, voto 7.5

Un gol, un assist e tante giocate. Dopo la delusione dell'ultima giornata di campionato, il centrocampista italiano si prende la rivincita davanti al proprio pubblico. E ora per Mourinho sarà sempre più difficile tenerlo fuori dall'undici titolare.

Il tabellino di Roma-Zorya

MARCATORI: 15′ Carles Perez, 33′ Zaniolo, 46′ 76′ Abraham.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling (70′ Ibanez), Kumbulla; Karsdorp, Carles Perez, Veretout, Mkhitaryan (79′ Missori), El Shaarawy (70′ Zalewski); Zaniolo (70′ Shomurodov), Abraham (77′ Mayoral). A disposizione: Fuzato, Bove, Darboe, Diawara, Pellegrini, Reynolds, Tripi. Allenatore: Mourinho.

ZORYA (4-4-2): Matsapura; Favorov, Vernydub, Imerekov, Juninho (70′ Snuritsyn); Sayyadmanesh (83′ Owusu), Buletsa (83′ Cristian), Cvek, Kabaiev; Gromov (46′ Gladky), Zahedi (46′ Nazaryna). A disposizione: Saputin, Zhylkin, Alefirenko, Khomchenovsky. Allenatore: Skrypnyk.

ARBITRO: Kovacs.

AMMONITI: Karsdorp, Mancini.

Le pagelle di Roma-Zorya

Abraham 7,5 - Il centravanti inglese è sempre al centro del gioco e lascia, nel secondo tempo, il segno anche sul tabellino: doppietta da urlo, che gol in rovesciata per il 4-0!

Carles Perez 7,5 - Apre le marcature e indirizza una partita che potrebbe rivelarsi insidiosa, soprattutto conoscendo il calo mentale della Roma verso il finale di partita. Prestazione di assoluto livello dell'esterno ex Barcellona.

El Shaarawy 7 - Firma l'assist per il momentaneo 1-0 di Carles Perez, ma non riesce a trovare la rete. Sostanza e qualità, oltre a tanto sacrificio.

Matsapura 5,5 - Subisce incolpevolmente quattro reti e salva la faccia grazie al rigore parato a Veretout. Serata difficile quella dell'Olimpico per il portiere degli ucraini.

Kabaev 5 - L'esterno soffre costantemente le discese di Karsdorp e Carles Perez. Non ne prende una.

Imerekov 5 - Come tutta la difesa, non vede mai la palla quando a giocarla sono i calciatori della Roma. I quattro gol di passivo sono il chiaro esempio di una prestazione sottotono.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit