Calciomercato

Roma e Atalanta studiano un maxi-scambio: chi ne guadagnerebbe di più?

Andrea Gigante
Luis Muriel e Mario Pasalic
Luis Muriel e Mario Pasalic / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sono ore di fuoco per Roma e Atalanta che per rinforzarsi stanno lavorando a un maxi-scambio. Di nomi se ne sono fatti diversi: i giallorossi sono infatti disposti a mettere sul piatto Carles Perez e Jordan Veretout pur di ricevere dai bergamaschi Aleksej Miranchuk e Mario Pasalic; inoltre, in mattinata ha preso piede la notizia che vedrebbe anche Stephan El Shaarawy e Luis Muriel coinvolti nell'operazione.

I giocatori in questione sono tutti a loro modo interessanti ed è difficile stabilire a priori chi ne guadagnerebbe. Infatti, sia Roma sia Atalanta avrebbero delle buoni ragioni per ultimare lo scambio.

Cosa possono dare Perez, Veretout ed El Shaarawy alla Dea?

Carles Perez of AS Roma celebrates with Stephan El Shaarawy...
El Shaarawy e Carles Perez / Insidefoto/GettyImages

Con i tre romanisti la Dea non solo rinforzerebbe il proprio organico, ma potrebbe anche portare una ventata d'aria fresca in un progetto tecnico che sa di stantio. Prendiamo Carles Perez: lo spagnolo ha deluso le buone aspettative che porta con sé ogni giocatore del Barcellona quando si trasferisce in un'altra squadra e in giallorosso è sempre stato schierato in maniera sporadica. Nella passata stagione l'Atalanta ha riscontrato più di qualche difficoltà nell'arrivare a segnare con continuità e un restauro del pacchetto offensivo appare necessario. Perez non sarebbe titolare, ma Gasperini è un tecnico che fa delle rotazioni la propria arma migliore e solo la sua guida può sfruttare al massimo la tecnica del classe '98.

Discorso simile per El Shaarawy che agli orobici porterebbe tutta l'esperienza maturata in questi anni in Serie A. Sarebbe titolare? Se Boga rimane il corpo estraneo della passata stagione è lecito pensarlo, ma se il franco-ivoriano dovesse tornare ai livelli di Sassuolo allora il posto sulla sinistra è suo. Elsha sarebbe però un'ottima alternativa dato che, se la condizione fisica lo accompagna, è uno dei migliori esterni del nostro campionato.

Quello di Jordan Veretout è invece il nome più suggestivo dato che parliamo di un giocatore che fino allo scorso inverno era accostato a big di Serie A come Napoli e Milan. Il francese sarebbe titolare fisso nell'undici di Gasperini che grazie alle sue geometrie riuscirebbe a mettere una marcia in più in un centrocampo che vede De Roon e Freuler un po' in affanno. La sua presenza poi permetterebbe l'avanzamento di Koopmeiners sulla trequarti: una mossa questa che sfrutterebbe al meglio il discreto potenziale offensivo dell'olandese.

A conti fatti, all'Atalanta converrebbe procedere con l'operazione.

Un bomber di scorta, un jolly e una scommessa per Mou

Aleksej Miranchuk
Aleksej Miranchuk / Marco Luzzani/GettyImages

Eldor Shomurodov si sta dando da fare per dimostrare di poter essere il vice di Tammy Abraham; tuttavia, nonostante il suo impegno, l'uzbeco non garantisce un adeguato apporto in termini realizzativi e in una stagione così piena di impegni come quella che attende la Roma poter contare su un bomber di riserva è fondamentale per poter competere su alti livelli. Proprio per questo i giallorossi dovrebbero puntare su Luis Muriel, un centravanti che sa fare la differenza anche con un minutaggio esiguo. Il colombiano ha finito in crescendo l'annata passata e probabilmente ha bisogno di una nuova piazza per ritrovare entusiasmo.

Mario Pasalic è invece un obiettivo di José Mourinho, che ne apprezza soprattutto la duttilità e la capacità di inserimento. Il croato può infatti giocare da mediano o da trequartista e garantisce sempre la propria presenza in area di rigore. Lo scorso anno lo Special One ha fatto i conti con uno scarso apporto in zona gol dei centrocampisti e il classe '95 può essere il rinforzo giusto.

Da possibile sorpresa, Carles Perez è diventato ormai un esubero e la sua esperienza nella capitale è da considerarsi ormai conclusa. Aleksej Miranchuk è arrivato invece a Bergamo nell'estate 2020 ma a causa della fortissima concorrenza nell'Atalanta non ha mai potuto giocare con continuità. Eppure i suoi colpi sono visibili a tutti. Chissà, magari in una squadra con poca fantasia lì davanti il russo potrebbe essere una piacevole sorpresa.

Anche per la Roma, dunque, il maxi-scambio con la società bergamasca farebbe davvero comodo.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit