Serie A

Pellegrini ispira, Smalling timbra: il riscatto di Radu non basta, Roma-Cremonese 1-0

La redazione di 90min
Smalling in gol
Smalling in gol / Paolo Bruno/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Roma debutta all'Olimpico in questo campionato e lo fa con l'intenzione di dare continuità al successo di Salerno e, al contempo, con la voglia di lasciare da parte l'amarezza per il grave infortunio rimediato da Wijnaldum, con conseguente lungo stop. Dall'altra parte c'è la Cremonese di Alvini, coraggiosa e intraprendente al Franchi, anche in dieci, e vicina al risultato a sorpresa al debutto (sconfitta solo di misura).

Nicolo Zaniolo, Luka Lochoshvili
Infortunio per Zaniolo / Paolo Bruno/GettyImages

Subito pericolosi i giallorossi, Abraham si invola sulla sinistra e serve l'accorrente Pellegrini, Radu si rifugia in angolo. Abraham poi va a un soffio dal vantaggio: stop e cross tagliato per l'inglese, Valeri salva e manda in corner. Radu poi, con tutta la voglia di riscatto dopo l'errore di Firenze, salva due volte sui tentativi di potenza di Zaniolo e Dybala. Dopo un buon momento della Cremonese torna a spingere la Roma e Spinazzola spara alto da ottima posizione. Sul finire del primo tempo bel gesto tecnico di Dessers: rovesciata in bello stile e palla fuori di poco. Apprensione poi all'Olimpico per Zaniolo: brutta caduta e possibile infortunio alla spalla, dentro El Shaarawy al suo posto.

Pellegrini ispira, Smalling decide

La buona Cremonese di fine primo tempo non si rivela una parentesi e anche in avvio di ripresa la Roma soffre, Dessers fa partire un tiro che si stampa sulla traversa e fa tremare l'Olimpico. Ancor più clamorosa la traversa di El Shaarawy, destro sfiorato da Radu che prende il legno, ribattuto poi fuori da Dybala. La Roma torna ad alzare la pressione e trova il gol: Pellegrini da corner e Smalling pronto sul secondo palo, sempre cinico nel gioco aereo. Roma avanti al 67'. La Roma produce ancora gioco nel finale ma rischia: Bonaiuto ci prova su punizione, l'1-0 non è un vantaggio che lascia sereni i giallorossi e Pickel sfiora l'1-1 nel recupero con un bel tiro da fuori. Buona gestione del pallone nel recupero però e 1-0 fino al triplice fischio.

Chris Smalling
Esultanza giallorossa / Paolo Bruno/GettyImages

La chiave tattica

La Roma cerca di affondare subito in verticale, nelle prime battute, per poi fare un gioco più avvolgente contro una Cremonese che pressa alta e prende fiducia col passare dei minuti, tanto da prestare il fianco al contropiede giallorosso per un eccesso di frenesia in fase offensiva. Sul finire del primo tempo gli uomini di Alvini chiudono in crescendo e si rivelano più lucidi e ordinati, arrivando anche al tiro.

La Roma cerca invece transizioni rapide e va al tiro con velocità, ribaltando il gioco come in avvio. Interessante il dato del possesso, a favore della Cremonese nel primo tempo. Dopo l'affanno in avvio di ripresa la Roma alza la pressione e torna pericolosa, tanto da trovare il gol. Nel finale ottimo controllo palla per gestire il vantaggio.

Lorenzo Pellegrini
Pellegrini / Giampiero Sposito/GettyImages

La giocata del match

Tante le giocate da sottolineare: una rovesciata di Dessers sul finire del primo tempo, fuori di poco, e un gran riflesso di Radu su tiro di El Shaarawy deviato sulla traversa dal portiere grigiorosso. Da segnalare anche i tentativi da fuori di Ascacibar e Valeri, soprattutto la botta di controbalzo del secondo fuori di un soffio. Nel finale gran controllo e apertura elegante di Pellegrini, a raccogliere gli applausi del suo pubblico.

Il migliore in campo - Pellegrini 7,5

Il capitano giallorosso porta eleganza e serenità nella gestione del pallone quando serve, riuscendo a mettere il controllo in cassaforte e offrendo anche giocate accolte con favore dei suoi tifosi in momenti chiave del match. Aggiungiamoci anche l'assist a Smalling per il gol decisivo.

Chris Smalling
Esulta Smalling / Giampiero Sposito/GettyImages

Le pagelle di Roma-Cremonese

Smalling 7 Decisivo per il gol, ovviamente, ma anche con gli interventi difensivi, soprattutto nella difesa del vantaggio.
El Shaarawy 6,5 Entra in campo sul finire del primo tempo e lo fa col piglio giusto, sfiorando anche il gol ma trovando un Radu reattivo.
Spinazzola 6,5 Tra i più propositivi, corre su tutta la fascia e non solo, rivelandosi un vero e proprio uomo ovunque. Esce stremato.
Pellegrini 7,5 Eleganza e qualità nel controllo in aggiunta al corner che permette a Smalling di trovare l'1-0. Lucido e preciso fino alla fine.
Abraham 6,5 Tanto lavoro di sacrificio, tiri in porta e punizioni conquistate: incita i tifosi come suo solito e trascina la squadra.
Dessers 6,5 Al di là dei giallorossi merita di essere citato anche Dessers, già avversario giallorosso in Conference: due rovesciate, una vicina alla porta, e una traversa in avvio di ripresa.

facebooktwitterreddit