Milan

Rinnovo Rafael Leao: serve un sacrificio, c'è ancora distanza tra domanda e offerta

La redazione di 90min
Rafael Leao
Rafael Leao / Giuseppe Bellini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Rafael Leao è illegale. L'attaccante portoghese rende facile qualsiasi giocata e sta raggiungendo un livello di qualità nelle prestazioni e nei gol che lo rendono quasi inumano rispetto agli altri colleghi della Serie A. Un diamante grezzo che Stefano Pioli ha saputo plasmare e trasformare in un esterno offensivo devastante. Ha ancora i suoi momenti di pausa, ma quando decide di essere decisivo, non lo ferma nessuno.

E il Milan se lo gode. In estate ha respinto l'assalto arrivato dalla Premier League, con Chelsea e Manchester City in primo piano pronte ad aprire il portafoglio per averlo in squadra. Si è già toccato quota 100 milioni di euro, queste le cifre delle offerte arrivate in via Aldo Rossi, a Casa Milan, sede del club rossonero. Il giocatore ha una clausola di recesso da 150 milioni di euro, ma il suo contratto in scadenza nel 2024 rischia di complicare i piani. Nelle ultime stagioni d'altronde, abbiamo visto come diversi top player rossoneri abbiano lasciato il club a costo zero dopo anni di trattative per il rinnovo.

Attualmente il calciatore portoghese incassa 1,4 milioni di euro l'anno dal Milan. Troppo poco per il livello raggiunto da Rafael Leao. Come riporta Tuttosport, la richiesta dell'entourage dell'attaccante - guidato da Jorge Mendes - è di 7 milioni di euro a stagione (cifra che altri club, soprattutto in Inghilterra, offrirebbero senza fiatare). La proposta rossonera è ferma a 4,5 milioni di euro annui. La differenza è tanta e forse, per un giocatore come l'ex Lille e Sporting, vale la pena fare un sacrificio.

facebooktwitterreddit