Juventus

La ricostruzione dell'affare che porterà Vlahovic dalla Fiorentina alla Juventus

Andrea Gigante
Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Gabriele Maltinti/GettyImages
facebooktwitterreddit

"Chiunque abbia operato nel calcio sa che ci sono finestre che si aprono alle otto di sera e si chiudono alle due del mattino. Non è che una trattativa dura tre mesi. Si apre un'opportunità, la cogli o non la cogli. Poi si può fare tutta la pianificazione che vuole, poi quando si aprono queste parentesi durano sei-sette-otto ore, perché se vuole un giocatore comunque l'acquirente ne ha due o tre".

Quest'audio circola sulle chat di WhatsApp o Telegram da qualche ora e a parlare sembra la voce di Andrea Agnelli, presidente della Juventus. Certo, potrebbe tranquillamente essere un fake, eppure in queste parole c'è un fondo di verità.

Non ci credete? Allora come mai la trattativa che (presto) porterà Dusan Vlahovic a vestirsi di bianconero non è durata mesi e mesi, ma solo un paio d'ore? Certo, l'accordo con l'entourage del giocatore, capitanato da Darko Ristic, la Juve l'ha raggiunto da un pezzo, mancava invece quello con la Fiorentina che però è stato trovato in fretta, molto in fretta.

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic / Gabriele Maltinti/GettyImages

La liaison con i viola sarà scattata con tutta probabilità già da lunedì mattina, a qualche ora da quella partita con il Milan in cui la Juventus non ha fatto nemmeno un tiro in porta. A quel punto, con la zona Champions a rischio, Andrea Agnelli ha telefonato ai dirigenti fiorentini e ha accontentato le richieste economiche per Vlahovic.

Prima però il presidentissimo bianconero ha dovuto aspettare l'assenso di John Elkann. Per sua fortuna, il n°1 di Exor ha dato la sua benedizione per un investimento da 75 milioni di euro. Dopodiché, Agnelli ha incaricato Maurizio Arrivabene di procedere con la trattativa. Il tutto è successo in un paio di giorni.

Cosa manca allora per l'ufficialità? Come detto, la Juventus aveva già raggiunto un gentlemen agreement con Ristic, ma adesso sono cambiate le condizioni dell'accordo. L'intesa sul ricco contratto quadriennale rimane invariata, restano da limare i famosi ultimi dettagli, come la percentuale da versare nelle tasche dell'agente del serbo. Se infatti, quando i bianconeri avevano intenzione di prelevare Vlahovic a giugno, la commissione ammontava a 18 milioni di euro (fonte: calciomercato.com), ora sarà sensibilmente minore dato che la società dovrà soddisfare le richieste economiche di Commisso.

Particolari che verranno risolti con facilità. Presto Dusan Vlahovic diventerà il nuovo attaccante della Juventus.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit