Serie A

Ricavi in aumento ma non solo: la Serie A punta sulla pubblicità virtuale

Antonio Parrotto
Logo Serie A
Logo Serie A / Danilo Di Giovanni/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Serie A cerca nuovi sponsor. Guadagni in aumento grazie anche alla pubblicità virtuale. La Lega ha firmato un accordo con Interregional Sports Group (ISG): un'intesa che consentirà infatti alla Lega di A di fornire pubblicità virtuale a tutti i suoi club in una prima volta per il mondo del calcio.

Un accordo da circa 30 milioni di euro (Sportbusiness parla di un accordo che oscilla tra i 25 e i 30 milioni a stagione). Importanti novità con la vendita dei cosiddetti tappetini virtuali nei mercati anche fuori dall'Italia.

The Serie A setup is seen prior to the Serie A football...
Serie A logo / Insidefoto/GettyImages

Per i club la possibilità di avere 4 spazi legati ai tappetini virtuali ai lati delle porte, il posizionamento di un brand nel cerchio del centrocampo durante il pre-partita, l’intervallo e alla fine delle partite, la pubblicità perimetrale e anche i tappetini virtuali per le panchine.

Il totale è di circa 450 minuti da vendere per ogni gare in Italia e nel resto del mondo. Il direttore commerciale della Lega Serie A Michele Ciccarese ha dichiarato a SportBusiness:

Stiamo fornendo ai club il miglior servizio possibile per creare ulteriori opportunità di guadagno. Significa che anche club come Venezia, Salernitana ed Empoli, neopromosse, sono state in grado di firmare accordi di sponsorizzazione regionale a cui non avrebbero mai pensato senza questa tecnologia quando erano in Serie B l’anno scorso. Grazie a questo servizio, ogni club genererà più entrate perché la lega fornisce le condizioni per passare da una visione di 90 gradi a una visione di 360 gradi a livello commerciale”.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit