Juventus

Retroscena su Cherubini: andò in missione per Salah e De Bruyne, stop della Juve

Antonio Parrotto
Mohamed Salah, Kevin De Bruyne
Mohamed Salah, Kevin De Bruyne / Robbie Jay Barratt - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus è stata vicina a due grandi colpi nel passato. La Gazzetta dello Sport in edicola oggi ha parlato del rapporto tra Beppe Marotta, attuale amministratore delegato dell'Inter e Federico Cherubini, attuale ds della Juventus.

I due hanno lavorato insieme quando Marotta era nei quadri dirigenziali juventini. Nel 2013 Cherubini non era ancora un dirigente di primissimo piano ma aveva iniziato a collaborare con la Juventus e fece subito due segnalazioni molto importanti.

Brighton & Hove Albion v Manchester City - Premier League
Kevin De Bruyne / MB Media/GettyImages

Il dirigente umbro si mise in viaggio per Basilea per provare a bloccare l'allora sconosciuto Momo Salah. L'esterno offensivo che poi ha fatto una grandissima carriera andando al Chelsea, poi in Italia con Fiorentina e Roma e ora al Liverpool (il Real Madrid è da tempo sulle sue tracce). Ma c'è anche un'altra missione da segnalare, quella a Brema per Kevin De Bruyne, ora uno dei migliori centrocampisti presenti sulla faccia della terra.

Perché non se ne fece nulla? Perché i vertici del club decisero di investire su giocatori più pronti in quel momento e non vollero azzardare delle scommesse. Chissà come sarebbe potuta cambiare la storia della Juventus con l'acquisto, per pochi milioni, di Momo Salah e Kevin De Bruyne, ora stelle della Premier...


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit