Milan

La rimonta al Verona regala un record al Milan: mai così bene nell'era dei tre punti

Omar Abo Arab
L'esultanza rossonera dopo la vittoria col Verona
L'esultanza rossonera dopo la vittoria col Verona / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Contro gli avversari, contro se stesso e contro la miriade di infortuni. Tanti gli ostacoli che ha dovuto superare il Milan, ieri sera, per avere ragione di un Verona capace di chiudere il primo tempo a San Siro avanti sul 2-0 grazie alle reti di Caprari e Barak.

Senza Mike Maignan, Theo Hernandez, Alessandro Florenzi, Tiemouè Bakayoko e Brahim Diaz, tra i tanti, i ragazzi di Stefano Pioli sono riusciti a ribaltare la squadra di Tudor vincendo 3-2 grazie ai gol di Giroud, Kessié e all'autorete di Gunter.

Stefano Pioli
La gioia di Pioli / CPS Images/GettyImages

Un successo che ha lanciato il Milan a 22 punti e al primo posto in classifica, in attesa della gara del Napoli con il Torino, ma che ha segnato anche un record che farà sicuramente piacere a tutto l'ambiente rossonero. Il Milan, infatti, non era mai partito così bene nell'era dei tre punti a partita, neanche nell'anno dell'ultimo scudetto (stagione 2010-11) targato Max Allegri, peraltro l'unico quest'anno con la sua Juve che ha negato ai rossoneri il percorso netto (7 vittorie e 1 pareggio).

Un percorso strabiliante in Serie A, al contrario di quanto sta accadendo in Champions League con due ko nelle prime due giornate della fase a gironi: martedì, ad Oporto, i ragazzi di Pioli proveranno a far cominciare la loro marcia Champions.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit