Milan

Mino Raiola diventa "agente poco gradito" in casa Milan?

Marco Deiana
Mino Raiola
Mino Raiola / Stefano Guidi/GettyImages
facebooktwitterreddit

Agente poco gradito in casa Milan. L'addio di Gianluigi Donnarumma non è ancora stato messo da parte e il club rossonero ha deciso di limitare (se non chiudere) al massimo ogni chiacchierata e ogni discorso con Mino Raiola.

L'indiscrezione arriva da La Gazzetta dello Sport, che sottolinea infatti la particolarità della trattativa per il rinnovo di contratto di Alessio Romagnoli.

Il centrale difensivo rossonero, nonché capitano della squadra, vede il suo contratto scadere a fine stagione. E se in un primissimo momento sembrava certo il suo addio, soprattutto dopo aver perso la titolarità al centro della difesa del Milan, oggi la situazione sembra evolversi verso scenari diversi. Ma c'è di mezzo sempre Mino Raiola, agente - oltre che di Donnarumma - di Romagnoli.

Sempre da La Gazzetta dello Sport si apprende che i discorsi sul rinnovo proseguono, seppur timidamente e senza fare troppo rumore. Il difensore centrale del Milan conosce già le intenzioni della dirigenza, disposta a prolungare il suo contratto ma a cifre nettamente inferiori rispetto agli attuali 6 milioni di euro.

La cifra proposta dai rossoneri si aggirerebbe intorno ai 3,5 milioni di euro netti a stagione. A fine novembre è in programma un appuntamento tra le parti per cercare di definire l'operazione ma a questo punto non è chiaro se sarà presente anche Raiola.

Dal canto suo Romagnoli sarebbe pronto a proseguire il matrimonio con il Milan, accettando le rotazioni difensive imposte da Stefano Pioli. Ma tra il dire e il fare c'è di mezzo... una firma.


EDIT 14:30

Il Milan, dopo l'articolo di questa mattina de La Gazzetta dello Sport ha scritto una nota tramite i propri social:

"Il Milan precisa che il Club mantiene rapporti professionali con tutti gli agenti, senza alcuna preclusione"


Segui le live di 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit